Il SudEst

Wednesday
Jul 15th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Territorio

attualità

Dati Frontex, in Europa meno arrivi

Dati Frontex, in Europa meno arrivi

 

di FLAVIO DIOGRANDE

Cala l’arrivo dei migranti in Europa nel 2019.

Leggi tutto...
 

Alla fine dell'anno anche per AgEA è tempo di consuntivi

Redazionale

 

Per gli aiuti diretti, nel mese di dicembre è stato dato avvio al pagamento dei saldi della domanda unica 2019 che hanno interessato oltre 135 mila beneficiari per 291 milioni di euro di aiuti erogati alle aziende agricole. A questo importo si aggiungono 974 milioni di euro relativi al pagamento dell’anticipo che si è concluso nello scorso mese di novembre e che ha interessato oltre 448 mila aziende agricole, per un totale erogato pari a 1,265 milioni di euro a favore di oltre 584 mila agricoltori. Rispetto alla scorso anno, si è registrato un incremento di aiuti erogati nella domanda unica entro la fine dell’anno, di oltre 98 milioni di euro. Molto importante è anche il risultato ottenuto nell’ambito del Programma Nazionale di Sviluppo Rurale, per il quale nell’anno 2019 sono stati realizzati pagamenti a 56.829 beneficiari, per un importo complessivo pari a 349 milioni di euro. Solo nel mese di dicembre 2019, con il pagamento di oltre 139 milioni di euro, AgEA ha avviato i rimborsi in favore delle aziende agricole che hanno stipulato polizze assicurative agevolate a copertura delle produzioni vegetali del 2019. Sono stati inoltre praticamente azzerati i ritardi nelle erogazioni che si erano verificati in fase di avvio della programmazione.

Leggi tutto...

Vibo Valentia: ragazzi down insultati al ristorante

Vibo Valentia: ragazzi down insultati al ristorante

 

di ROSA MANNETTA

La realtà è disarmante

Leggi tutto...

Tutto pronto per la IV edizione di Musica Civica a Vieste

Redazionale

Si inizia il 6 gennaio col Concerto del Nuovo Anno e si continua a marzo con Histoire de Carmen, liberamente ispirata alla Carmen di Bizet. Ad aprile chiude la rassegna la conversazione con Stefano Bartezzaghi e il recital del grande pianista Alessandro Deljavan

Il Concerto del Nuovo Anno propone le note di Strauss e un omaggio alle colonne sonore del grande cinema italiano

Su palco del Cineteatro Adriatico alle 11.30 l’orchestra Suoni del Sud diretta da Benedetto Montebello

Leggi tutto...

“San Valentino Torio. I Segni dell’arte” - Concerti, happening, conferenze

 

di CLAUDIA BENASI*

“San Valentino Torio. I Segni dell’arte” è la rassegna promossa e finanziata dalla Regione Campania, attraverso la Scabec, in collaborazione con il Comune di San Valentino Torio per iniziativa del Sindaco ing. Michele Strianese e dell’Assessore alla Cultura del Comune di S. Valentino Torio Pasqualina Garofalo, per la direzione artistica dell’arch. Enrico Auletta.

Dal 27 dicembre al 6 gennaio, la caratteristica cittadina di provincia salernitana, celebre per la sua Infiorata e per San Valentino in Love, farà da scenario ad una rassegna natalizia incentrata a valorizzare il suo paesaggio storico–artistico, ricco di chiese e palazzi che custodiscono opere e architetture di rilievo.

Come il Polittico di San Giacomo di Andrea da Salerno, seguace e collaboratore di Raffaello di Sanzio e tra i maggiori pittori del meridione d’Italia, conservato nella Chiesa Monumentale di San Giacomo Maggiore Apostolo, o lo storico Palazzo Formosa, nuovo centro culturale cittadino. Le attività coinvolgeranno infatti proprio Palazzo Formosa e le due chiese principali del centro e del borgo storico di Casatori, conosciuta in epoca romana con il nome di Thora, che conserva tra i suoi vicoli e cortili abitazioni di tipo rurale risalenti al secolo scorso.

Leggi tutto...

Autostrada A14 interrotta

di NICO CATALANO

Inferno per i viaggiatori fotografia di un Paese allo sfascio

Leggi tutto...

Il Natale moderno è business?

di MARIA DEL ROSSO

I tempi attuali caratterizzati dall’ egoismo, dalle apparenze, dal potere in cui ci si affanna per le corse ai regali nei negozi, si è costantemente impegnati a preparare i pranzi e i cenoni dimenticando il vero significato del Santo Natale, di pace e di fratellanza tra i popoli.

Leggi tutto...

Buon compleanno Maestro con tante iniziative del Puccini Museum

di FRANCESCA SARGENTI

Il Puccini Museum celebra il compleanno del Maestro Giacomo Puccini, domenica 22 dicembre con l’evento Giacomo Puccini. Piccolo come le stelle, che diventa una speciale visita narrata della Casa Natale con la partecipazione dell’attrice versiliese Elisabetta Salvatori e di Massimo Marsili, direttore della Fondazione Giacomo Puccini.

Leggi tutto...

Aiuta gli esuberi Auchan-Conad: 18.000 famiglie italiane a rischio

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

AUCHAN RETAIL E AFM (ASSOCIAZIONE FAMILIARE MULLIEZ) ABBANDONANO L’ITALIA DOPO 30 ANNI E LASCIANO 18.000 COLLABORATORI AL LORO DESTINO!

Considerata la rilevanza nazionale della vertenza Auchan – BDC/CONAD,  chiediamo l’attivazione di un serio processo di ricollocazione che coinvolga AFM e Conad, dando la precedenza nelle assunzioni al personale proveniente da Auchan Retail Italia.

L’AFM è ancora molto presente in Italia ed è proprietaria di aziende del calibro di Decathlon, Pimkie, Kiabi, Leroy Merlin, Bricocenter, Bricoman, Castorama, Lillapois, Ceetrus, Zodio, Fluch, Norauto, Oney, Midas, Jules.

Vogliamo invitare le altre aziende dell’AFM in Italia, aziende che puntano sulla Responsabilità Sociale come fattore differenziante, a cercare una soluzione di ricollocamento per i collaboratori in esubero di Auchan Retail Italia (in particolare riguardo agli 800 collaboratori della sede centrale, dei depositi e delle sedi regionali).

Chiediamo inoltre la massima attenzione da parte dei sindacati nazionali, delle istituzioni, della politica e dei media. Vogliamo rimarcare che nei mesi precedenti al closing nessuno di Auchan Holding ha messo al corrente della situazione i collaboratori italiani, che sono venuti a sapere le cose dai giornali! Chiediamo che qualcuno finalmente racconti la verità o almeno la cerchi con sincerità e indipendenza.

Ci appelliamo alle persone libere e di buona volontà perché siano fatti tutti i necessari approfondimenti e soprattutto sia effettivamente salvaguardata il più possibile l’occupazione anche con processi di ricollocazione.

Collaboratori Auchan Retail Italia

PER SAPERNE DI PIU’

ADDIO E BUONA FORTUNA
Il messaggio di Edgar Bonte
https://youtu.be/puVkshpYXeo

CHI SONO I NUOVI PROPRIETARI DI AUCHAN RETAIL ITALIA OGGI
BDC = Francesco Pugliese Conad (51%) e Raffaele Mincione Pop 18 Sarl – Gruppo Wrm (49%)
https://argomenti.ilsole24ore.com/raffaele-mincione.html?refresh_ce=1

L’UNIVERSO MULLIEZ
L’Association Familiale Mulliez (AFM)
https://fr.wikipedia.org/wiki/Association_familiale_Mulliez
https://en.wikipedia.org/wiki/Association_Familiale_Mulliez
http://www.leblogmulliez.com/pages/Lempire_des_Mulliez-1271305.html

TEXTE EN FRANCAIS

AUCHAN RETAIL ET AFM (ASSOCIATION FAMILIALE MULLIEZ) ABANDONNENT APRES 30 ANS L’ITALIE ET LAISSENT 18.000 COLLABORATEURS A LEUR DESTIN!

En vu de l’envergure nationale de l’Affaire Auchan - BDC/Conad, nous demandons l’activation d’un processus sérieux de réaffectation des collaborateurs qui ramène à ses responsabilités sociales et éthiques en Italie l’AFM et BDC/Conad, en donnant la priorité sur les recrutements, au personnel provenant de Auchan Retail (en particulier les personnes du siège social de Rozzano, des sièges régionaux, des dépôts – qui sûrement ont leur destin tracé).

AFM (L’Association Familiale Mulliez) est encore très présente en Italie avec des entreprises de poids : Decathlon, Kiabi, Pimkie, Leroy Merlin, Bricocenter, Bricoman, Castorama, Lillapois, Ceetrus, Zodio, Flunch, Norauto, Oney, Midas, Jules.

Nous voulons rappeler aux entreprises de l’Univers Mulliez leur responsabilité morale; ce sont les mêmes entreprises qui font de la Responsabilité Sociale un facteur de différence.

Nous demandons en particulier, la plus grande attention de la part des Syndicats, des Institutions, des Politiques et des Média. En sachant qu’aucun Responsable d’Auchan Retail Italia a sérieusement pensé à mettre au courant ses propres collaborateurs avant l’accord de la date de fermeture. Les collaborateurs ont découvert l’affaire par la presse! Nous demandons la vérité sur l’affaire ou, du moins, que quelqu’un s’active pour la rechercher sincèrement et de manière indépendante.

Nous faisons appel à toutes les personnes libres et de bonne volonté pour que tous les détails soient étudiés et pour que les emplois soient garantis le plus possible.

Collaboratuers Auchan Retail Italie

Pagina 8 di 15