Il SudEst

Wednesday
Nov 13th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Territorio

attualità

Gnam! Festival Europeo del Cibo di Strada

Gnam! Festival Europeo del Cibo di Strada

di RAFFAELLA CAPRIGLIA*

Reggio Calabria, 5-8 luglio 2019, dalle ore 18 alle ore 24, ingresso gratuito

Leggi tutto...
 

Sgomberare Casapound

Sgomberare Casapound

Redazionale

Una petizione promossa da INSIEME IN RETE

 

Leggi tutto...

I Minibot di cui tutti parlano

I Minibot di cui tutti parlano

di SIMONE DEL ROSSO

Martedì 28 maggio la Camera ha approvato all’unanimità una mozione non vincolante in merito alla possibilità di pagare in Minibot debiti commerciali della pubblica amministrazione nei confronti delle imprese fornitrici di servizi.

Leggi tutto...

Ragusa: un madre fa prostituire la figlia di 13 anni

Ragusa: un madre fa prostituire la figlia di 13 anni

di ROSA MANNETTA

E a 13 anni una madre fa prostituire la figlia. A 13 anni.

 

Leggi tutto...

Gran Torino: l’attesa è finita! Finalmente è fuori il loro “Secondo tempo”

Gran Torino: l’attesa è finita! Finalmente è fuori il loro “Secondo tempo”

Associazione Magazine

Un lavoro lungamente desiderato, forgiato con il fuoco della passione e presentato a piccoli e delicati passi. Questo è “Secondo Tempo”, il secondo album dei bolognesi Gran Torino, che si stava facendo attendere sin da luglio scorso, quando i due rocker hanno dato alla luce il primo singolo, “Che fine vuoi?”. Quel primo estratto, energico ma anche introspettivo, confermava il sound che aveva contraddistinto il duo con il primo lavoro, “Albero e Terra”, ma lo rinfrescava con un moderno utilizzo dei suoni elettronici. A dicembre è stato poi pubblicato il secondo singolo, “Abbracciami”, in cui la potenza del rock si addolciva riflettendo sull’importanza dei piccoli gesti.

Leggi tutto...

Mestre: insulti sessisti all’arbitro donna

di ROSA MANNETTA

E’ accaduto pochi giorni fa

Leggi tutto...

La realtà nascosta nell’oscurità dell’universo

di MADDALENA COVIELLO

Oltre le stelle solo oscurità?

Leggi tutto...

CSAC, Prorogata la chiusura della mostra

di IRENE GUZMAN*

È stata prorogata fino a domenica 21 luglio 2019 la chiusura della mostra Nuove figure in un interno a cura di Paolo Barbaro, Cristina CaseroClaudia Cavatorta, allestita nella Sala delle Colonne dell’Abbazia di Valserena, sede dello CSAC Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma, nell’ambito dell’edizione 2019 di Fotografia Europea dal titolo Legami. Intimità, relazioni, nuovi mondi.

Leggi tutto...

Danneggiato il busto di S. Bolívar: simbolo di unione e fratellanza tra Roma e i popoli dell’ America latina

di MADDALENA CELANO

Questa domenica 12 maggio 2019, il Ministro del Potere Popolare per la Cultura, della Repubblica Bolívariana del Venezuela, Ernesto Villegas, attraverso il suo account Twitter, ha comunicato l'attacco al busto di El Libertador al Monte Sacro a Roma, in Italia, dove il padre della nazione Venezuelana fece il suo storico giuramento per l'indipendenza di Venezuela. Il busto è stato ritrovato la mattina di questo 12 maggio 2019, gettato e terra, deturpato e danneggiato. Il monumento è denso di grandi significati sia storici, sia politici.

Nel 1805 Bolívar arrivò a Roma da Parigi in compagnia del suo precettore S. Rodríguez, con il quale aveva deciso di intraprendere un viaggio di studi attraverso l’Italia, com’era consuetudine allora per i giovani di buona famiglia. Sul Monte Sacro di Roma, Bolívar giurò ufficialmente di dedicare la sua vita alla causa dell’indipendenza dei popoli d’America. Tale giuramento, chiamato “Giuramento di Annibale”, recita:

Leggi tutto...
Pagina 5 di 7