Il SudEst

Saturday
Nov 16th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Sport Sport Fasano prudente a Nocera per non perdere i contatti con la vetta

Fasano prudente a Nocera per non perdere i contatti con la vetta

Email Stampa PDF

 

 

 

di FRANCO LISI

Dopo aver acciuffato negli ultimi minuti un punto in terra campana, 2-2 ad Agropoli,  pareggiando i conti con  Diaz, il Fasano ci riprova a Nocera Inferiore contro una Nocerina vogliosa di far bene davanti al proprio pubblico dimostrando che l’aver vinto a Santa Maria Capua Vetere, domenica scorsa, non è stato un caso.

 

Tra i fasanesi e i molossi campani vi è un divario in classifica di sei punti che non significa differenza di valori in campo. Per cui Laterza ha catechizzato i suoi giocatori, imponendo la massima concentrazione.  In difesa probabilmente farà a meno di Scardicchio che ad Agropoli, in uno scontro aereo si era infortunato   alla testa destando preoccupazioni  tanto da essere ricoverato prontamente nel vicino ospedale di Vallo di Lucania. Nella stessa serata è stato dimesso e l’esame della tac ha dato esito negativo. Tuttavia, per ragioni  precauzionali potrebbe non essere schierato al San Francesco di Assisi di Nocera. In avanti verrà confermato il turnover tra Forbes, Cavaliere, Serri  e Cochis, fermo restando la coppia delle meraviglie Corvino-Diaz, con cinque gol pro capite. Nella classifica dei marcatori del girone sono in terza posizione, seguendo a  Patierno (Bitonto) e Santoro (Gravina) con 8 reti e a Del Sorbo (Gladiator) con 6.

Intanto a Casarano è stato esonerato l’allenatore De Candia e sostituito con il veterano Dino Bitetto, ex centrocampista del Bari in Seire B e successivamente allenatore di numerosi club semiprofessionistici di Puglia, Campania e Abruzzi. Domani il Casarano dovrebbe dargli la prima soddisfazione contro il Gladiator. Partita di fuoco nel Salento per il testa coda tra Nardò e Bitonto. Mentre il Foggia ospiterà il Sorrento. Il Taranto non dovrà sbagliare con l’Agropoli allo Jacovone.

Nella foto

Corvino in azione ad Agropoli.