Il SudEst

Sunday
Jun 07th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Sociale

società

Emergenza sanitaria, dichiarare lo stato di “guerra batteriologica”

Emergenza sanitaria, dichiarare lo stato di “guerra batteriologica”

 

di TOMMASO FORTE

Una lunga lettera trasmessa a Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica in relazione ai  drammatici avvenimenti, dovuti ai casi affetti da Coronavirus in Italia. Un interpello, dunque, per valutare l’opportunità per una immediata “Dichiarazione di Stato di Guerra Batteriologica”. E’ la proposta formulata da Francesco Bellino, Presidente della Società Italiana di Bioetica e Comitati Etici, nonché Presidente del Centro della Pace e della Sostenibilità Climatica, Ambientale ed Energetica. “I casi di polmoniti  virali gravi - spiega Bellino - considerato lo stato della diffusione della SARS2 _COVID19, hanno evidenziato quanto sia ora debole l’organizzazione sanitaria nazionale: al punto che mancano e si rende necessaria l’urgente acquisizione di farmaci, dispositivi di protezione individuale per i Medici personale sanitario tutto, ma anche e soprattutto ventilatori, elettromedicali per l’ossigenazione del sangue e tutti gli apparati utili per allestire quanti più posti letto in terapia intensiva. Deboli, invece, le misure centrali e regionali che, seppur eccezionali, si sono rivelate a volte contrastanti e prive della necessaria visione del quadro complessivo, pur ammettendo, altresì, le limitazioni e, probabilmente, una non adeguata organizzazione delle cose così come è tuttora in capo al Sistema della Protezione Civile. Per questa ragione è necessario valutare l’opportunità di dichiarare lo “Stato di Emergenza Nazionale” quale, quindi, associabile ad una vera e propria “Dichiarazione di Stato di Guerra Biologica”. E ancora. “Con una scelta strategica si potrebbe, quindi, implicare un chiaro ed allargato impiego delle Forze Armate, le quali, come ben sappiamo, sono di ampie capacità operative e logistiche, nonché procedure programmi e metodologie attagliate, ricordiamo che con l’impiego di Reparti NBC addestrati e le altre ampie risorse in capo alle Forze Armate, ci consentirebbe di ricorrere all’ausilio di veri e propri organismi competenti, dello Stato Italiano, capaci di contenere, contrastare e quindi annientare quella che è una vera e propria grave situazione che potrebbe, peraltro ed in tempi brevi, generalizzarsi in un vero e proprio stato di pandemia nazionale”.

 

 

Chiuderanno davvero le librerie a causa del coronavirus?

Chiuderanno davvero le librerie a causa del coronavirus?

 

di MADDALENA COVIELLO

La libreria di bottega il suo fascino e una speranza

Leggi tutto...

Coronavirus e trasporto pubblico

Coronavirus e trasporto pubblico

di PIERDOMENICO CORTE RUGGIERO

Il Coronavirus non ha gambe, si muove con le nostre di gambe.

Leggi tutto...

L'acqua bene comune ai tempi del Coronavirus

L'acqua bene comune ai tempi del Coronavirus

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Siamo immersi in un'emergenza sanitaria senza precedenti con risvolti più che drammatici in particolare nel Nord Italia. Le priorità, ...

Leggi tutto...

Celebrazione Dantedì al Polo museale della Calabria

Celebrazione Dantedì al Polo museale della Calabria

 

di SILVIO VIVONE RUBENS*

E’ stato celebrato lo scorso 25 marzo in molte Sedi afferenti al Polo museale della Calabria, guidato dalla dottoressa Antonella Cucciniello, il Dan...

Leggi tutto...

La cronaca nera ai tempi del Coronavirus

La cronaca nera ai tempi del Coronavirus

di PIERDOMENICO CORTE RUGGIERO

«Vinta giace la bontà, e la vergine Astrea, ultima degli dei, lascia la Terra madida di sangue»
(Publio Ovidio Nasone, Le metamorfosi, I, vv....

Leggi tutto...

Il dolore che diventa Amore

Il dolore che diventa Amore

di PIERDOMENICO CORTE RUGGIERO

Il dolore, la parola negativa per eccellenza. Dolore. Solo a ripeterla, scende tristezza.

Leggi tutto...

Serena Mollicone e l'informativa Evangelista

Serena Mollicone e l'informativa Evangelista

di PIERDOMENICO CORTE RUGGIERO

Quello che non si dice

Leggi tutto...

Caterina Skerl, nel buio da 36 anni

Caterina Skerl, nel buio da 36 anni

di PIERDOMENICO CORTE RUGGIERO

Bella, solare, piena di vita, con tanti ideali.

Leggi tutto...
Pagina 4 di 18