Il SudEst

Saturday
Sep 22nd
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Sociale Sociale Abroghiamo l’articolo 560 (legge 119/2016 Boschi-Renzi): Inutile, ingiusto ed efferato!

Abroghiamo l’articolo 560 (legge 119/2016 Boschi-Renzi): Inutile, ingiusto ed efferato!

Email Stampa PDF

Petizione di Sergio Bramini

"Al fine di rendere maggiormente appetibili le case di famiglia, in cui la presenza di bambini o anziani potrebbe allontanare qualche acquirente, il giudice dell’esecuzione può disporre sin da subito la liberazione dell'immobile pignorato". Questo ai sensi dell’art. 560 c.p.c. legge 119/2016 (Boschi-Renzi).


Questa norma, oltre ad essere incostituzionale, ha fortemente contribuito a deprimere il valore delle abitazioni, togliendo ogni difesa alle famiglie e, come risulta dai dati delle esecuzioni sulle case di famiglia del 2017, facendo guadagnare gli speculatori più di quanto recuperino le banche.


Nei prossimi 6-8 mesi saranno sfrattate 500.000 famiglie, molte applicando questo crudele e iniquo articolo. Speculatori e gestori delle aste si dividono 60.000,00 euro per ogni casa di famiglia svenduta.


La dignità delle persone e delle famiglie deve essere più importante della "roba".

Vale la pena ricordare lo sgombero forzato dell’imprenditore monzese Sergio Bramini e come una legge iniqua abbia deciso di strappare la casa di proprietà a una famiglia che vanta un credito di quattro milioni di euro verso la pubblica amministrazione. Pubblica amministrazione che, però, si è ben guardata dall’ammettere le proprie responsabilità e ha preferito dare in pasto alle banche Bramini. E come lui, tanti altri che sono costretti a vedersi strappare l’abitazione per colpa di una burocrazia deficiente – nel senso che manca di ogni buonsenso – che strangola i cittadini.



L’art. 560 c.p.c. (legge 119/2016 Boschi-Renzi) va abolito immediatamente con un intervento chirurgico!