No alle scorie radioattive in Basilicata e Puglia

Stampa


di GAETANO GARZONE*

 

5000 volte No: una petizione in corso

Basilicata e Puglia, due meravigliose Regioni che vorrebbero continuare ad avvelenare. Le petizioni hanno l'obiettivo di sensibilizzare e dare un senso alle richieste della gente. È proprio il senso di appartenenza, la passione e l'amore per la nostra terra che ha fatto crescere, giorno dopo giorno, questa petizione antinucleare. Forse qualcuno non è abbastanza soddisfatto dei disastri perpetrati negli anni. Vedi Trisaia, Ilva, Trivellazioni e, di recente, l’arrivo e l’utilizzo di notevoli quantità di pet-coke destinate all’impianto produttivo Italcementi di Matera. Come se non bastasse, potremmo diventare la pattumiera nucleare d'Italia con il rischio concreto di installazione del deposito unico nazionale per lo smaltimento dei rifiuti radioattivi. Siamo oltre 5000 firmatari e non possiamo fermarci. Difendiamo il diritto alla salute, preservando l'incolumità del nostro territorio e mirando allo sviluppo delle risorse sostenibili.

Vi chiedo di condividere la petizione con i vostri contatti, grazie. #passaparola

https://www.change.org/p/no-alle-scorie-nucleari-in-puglia-e-basilicata

*Promotore della petizione