Il SudEst

Monday
Dec 16th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Politica Forum Gli Hora Prima pubblicano il loro primo singolo, sognando Sanremo

Gli Hora Prima pubblicano il loro primo singolo, sognando Sanremo

Email Stampa PDF

Redazionale

La progressive band barese selezionata tra le finaliste regionali della kermesse

“Il materiale inviato è di spessore artistico, culturale molto elevato, e originale”. Con queste parole la commissione artistica e l’ufficio casting di Sanremo hanno comunicato alla band barese degli Hora Prima la prossima partecipazione alle finali regionali della 33ª edizione del Sanremo Rock Festival 2020. In palio c’è la finale nazionale al Teatro Ariston, storico tempio della musica italiana.

Intanto, sulle principali piattaforme musicali online (YouTube, Spotify, Deezer) è stato pubblicato il primo singolo Le mie figlie. Il brano è parte di un lavoro più ampio che, attraverso le atmosfere e il linguaggio del rock progressivo, vuole raccontare la storia di Bari e delle sue tradizioni. Le mie figlie è il racconto di uno dei miracoli più rappresentativi di San Nicola: il prodigio della dote alle tre fanciulle povere. L’episodio è talmente emblematico da venire riportato in tutta l’iconografia di San Nicola. Il testo è stato scritto dall’autore Giovanni Boccuzzi.

Per questo primo singolo registrato in studio, la band composta da Roberto Gomes (voce e tastiere), Domenico De Zio (chitarra), Gianluca De Bene (chitarra), Valeria Tritto (basso) e Francesco Bux (batteria e voce), si è avvalsa della collaborazione di Gabriella Altomare (violino) e Rossella Bifulco (flauto).

Gli Hora Prima nascono nel 2015 con l'obiettivo di ricreare le armonie e le atmosfere tipiche della scena progressive italiana ed internazionale, non soltanto attraverso l'esecuzione dei brani delle band più rappresentative, ma soprattutto mediante la stesura di componimenti che, per via della fusione fra i diversi generi musicali e le tematiche trattate, si inseriscano nel solco tracciato dai maestri del prog classico.