Il SudEst

Saturday
Feb 29th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Inchiesta Inchiesta Strage di Berlino: confermata la morte di Fabrizia Di Lorenzo

Strage di Berlino: confermata la morte di Fabrizia Di Lorenzo

Email Stampa PDF

di MICHELE PETTINATO

 

L’esame del Dna ha confermato la morte di Fabrizia Di Lorenza, la giovane italiana dispersa nella strage di Berlino.

 

La giovane italiana era originaria di Sulmona e lavorava a Berlino. Le preoccupazioni per la sorte di Fabrizia erano scattate all’indomani dell’attacco del Tir al mercatino di Natale quando non si era presentata sul posto di lavoro. Il suo cellulare era stato rinvenuto sul luogo della strage.

La giovane italiana, appartenente alla generazione Erasmus, nel suo percorso formativo aveva puntato sull’integrazione dei popoli e la lotta alla discriminazione e dopo la laurea triennale alla Sapienza di Roma in Mediazione linguistico-culturale, ha conseguito la laurea magistrale all’alma Materi di Bologna in relazioni internazionali e diplomatiche, oltra ad un master a Milano sulla comunicazione economica. A Berlino, lavorava presso un’azienda di trasporti.

Qualche giorno fa, su twitter, in una serie di messaggi contro la discriminazione razziale, aveva rinnovato a non confondere il terrorismo con l’immigrazione. Sempre su twitter, nel citare una scena del film “La meglio gioventù” parlava dell’Italia come di un paese di dinosauri in cui non cambia nulla e tutto resta ancorato a vecchie logiche di potere.