Il SudEst

Monday
Jan 27th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Inchiesta Inchiesta Parigi: Al via il centro di transito per gli immigrati più grande dell’UE

Parigi: Al via il centro di transito per gli immigrati più grande dell’UE

Email Stampa PDF

di MICHELE PETTINATO

L’iniziativa è stata sostenuta dalla Sindaca socialista Anne Hidalgo

La prospettiva è di quelle interessanti perchè può aprire nuovi scenari sul fronte dell’accoglienza dei migranti in Europa. A Parigi è infatti aperto il primo centro per migranti, il più grande dell’UE. La struttura, fortemente voluta dalla Sindaca socialista Anne Hidalgo, può accogliere circa 400 migranti che saliranno a 600 entro la fine dell’anno.

Si tratta di un luogo di transito, visto che rifugiati e richiedenti asilo potranno soggiornarci al massimo per 5-10 giorni. L’iniziativa apre interessanti scenari sul fronte dell’accoglienza dei migranti, un’emergenza europea che ancora attende politiche serie, soprattutto da parte dell’Ue ancora troppo lontana da quelle nazioni che vivono in prima linea questa emergenza.

Il centro di transito più grande d’Europa sarà gestito dall’associazione Emmaus Solidaritè. Nel centro lavoreranno 120 dipendenti più dei volontari.

“In questa struttura, gli immigrati potranno dormire, lavarsi, mangiare e ricevere assistenza sanitaria. E’ una sfida che dobbiamo vincere, e Parigi farà la sua parte” – ha commentato la Sindaca Hidalgo che ha anche messo in luce l’importanza di un centro come questo in grado di consentire ai migranti di avere maggiore tranquillità sulla scelta delle loro mete successive. Il progetto è costato 6,5 milioni di euro, 80% a carico del comune. Per le spese di funzionamento si contano circa 13 milioni di euro.

.