Il SudEst

Thursday
Dec 12th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Inchiesta Inchiesta Save Cizre! Save Aleppo! Save Lesvo! Save Gaza!

Save Cizre! Save Aleppo! Save Lesvo! Save Gaza!

Email Stampa PDF

 

di MARIO CENEDESE

Amuíllang Aukan - Il gelsomino di Cizre non appassisce.


Yasemin Çıkmaz, fu bruciata viva insieme con otto dei suoi amici a cizre, viveva una vita così umile e tenace come fiori di gelsomino che dava il nome. Il padre di Yasemin ha parlato di sua figlia, dicendo che la loro lotta continuerebbe.

135 persone sono morte nei sotterranei della città di Cizre, aggrediti dalle forze dello stato turco, i feriti in città si rifugiavano all'interno, attualmente molte persone stanno aspettando negli obitori in tutta la zona. La maggior parte delle famiglie che vengono a riconoscere i suoi figli non sono in grado di identificare i corpi carbonizzati e sfigurati. Uno dei cadaveri non identificati è Yasemin Cıkmaz, bruciata fino alla morte nel secondo dei tre cantine Cizre che sono arrivati ad essere conosciuti come i "Cantine di ferocia", Insieme con otto dei suoi amici.

Il padre di Yasemin Abdullah Cıkmaz sta aspettando in rimpiazzati con la speranza di trovare il corpo di sua figlia. Ha iniziato a parlare desiderando condoglianze a tutte le persone curde per le morti.
Abdullah ha sottolineato che i morti in Cizre erano lì per la dignità e il suo onore. La casa della famiglia era nel quartiere cudi fortemente assediata, ma eravate nel quartiere Dicle durante l'assedio.
" mia figlia ha preso il suo abbigliamento e andò a casa nostra nel quartiere Cudi," Disse Abdullah. " quando è avvenuto l'attacco, dovette rifugiarsi in cantina. Lei era lì per una settimana. Non ci hanno dato nessuna parola di lei, ma abbiamo visto il suo nome in televisione come uno dei feriti nel secondo seminterrato. "
Abdullah ha chiamato i servizi di emergenza e la polizia, ma nessuno ha risposto. Infine, un rappresentante dei servizi di emergenza ha detto che solo potrebbero arrivare a viale più vicina del seminterrato, ma nessuno è uscito. Abdullah ha risposto che sua figlia era ferita, che e ' per questo che non è riuscito a raggiungere la avenue. Quella fu l'ultima volta che avete sentito parlare di lei.
Abdullah si riferiva a quanto accaduto negli scantinati come ferocia.
"guardiamo i corpi morti in mardin, inoltre, a quanto pare, sono state usate armi chimiche", Disse Abdullah. " e ' una situazione selvaggio. Anche se qualcuno uccide qualcuno, che non uccidano in questo modo selvaggio.

Abdullah ha detto che le famiglie si sostengono con i loro cari e non rinunceranno alla lotta. Ha chiamato sua figlia buona, tranquilla, lavoratrice e aveva sempre buon affare con la gente.
Per giorni, la famiglia è stato in rimpiazzati, ma non è stato in grado di recuperare il corpo di Yasemin.
" anche se ci uccidono migliaia, migliaia più seguiranno i suoi passi. Nostra figlia è il nostro onore, la nostra fiore. Fiori di gelsomino non appassiscono ", Disse Abdullah. "e ' inverno, e il gelsomino sembra svanita, ma presto mia figlia va a sbocciare di nuovo".

"non ci vanno a tacere con armi e carri armati", Disse Abdullah. "non rinunciamo a questa lotta ; stiamo dietro i nostri martiri".