Il SudEst

Thursday
Apr 02nd
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Inchiesta Inchiesta Cuba senza Covid-19 e con un piano efficace per affrontarla!

Cuba senza Covid-19 e con un piano efficace per affrontarla!

Email Stampa PDF

di MADDALENA CELANO

Finora, 30 viaggiatori sono stati inseriti per motivi di studio, dopo aver eseguito sette nuove analisi specificamente per Covid-19 che, come gli otto precedent, erano negative


Un'efficace sorveglianza delle frontiere è decisiva contro Covid-19.

L'efficacia delle misure adottate da Cuba, per la prevenzione e il controllo di Covid-19, è stata riconosciuta, lo scorso martedì, in un incontro con le massime autorità di tutte le province del paese e la Isla de la Juventud, diretto dal Presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, il Primo Ministro Manuel Marrero Cruz e il Vice Presidente, Salvador Valdés Mesa.

Secondo il ministro della sanità pubblica, José Ángel Portal Miranda, l'isola non riporta casi confermati di nuovo coronavirus che ha già colpito 104 nazioni. Finora, 30 viaggiatori sono stati ammessi per motivi di studio e, dopo aver eseguito sette nuove analisi, specificamente per Covid-19, che come le otto precedenti erano negative, il paese rimane senza la malattia.

Per quanto riguarda questo dialogo diretto, con le massime autorità di ogni territorio, il vice primo ministro Roberto Morales Ojeda, ha avvertito che la prima parte della formazione su Covid-19 è attualmente in corso, che dovrebbe quindi continuare in modo più specifico in altri settori sanitari.

Ha inoltre attirato l'attenzione sulla necessità di certificare, con i parametri stabiliti, i locali in cui saranno trattati possibili pazienti. In particolare, su questo argomento, durante l'incontro, era noto che una commissione del Ministero della Sanità Pubblica è attualmente in tournée nel paese per rivedere le condizioni delle location previste dal Piano.

Morales Ojeda ha anche insistito sulla preparazione del personale che avrebbe lavorato in queste unità mediche, volontariamente e per un periodo di tempo prolungato. Quindi, ha sottolineato, questioni come le condizioni per il riposo del personale e altri dettagli forniti, in una situazione di quarantena, dovrebbero essere toccata il prima possibile.

Il Vice Primo Ministro, ha menzionato aspetti essenziali come il coefficiente di disponibilità tecnica delle ambulanze che in alcune province è inferiore al 50%, e quindi il supporto di altri tipi di trasporto dovrebbe essere fornito per trasferire i malati. Ha anche sottolineato la possibilità di aumentare le consultazioni per i sintomi respiratori e la necessità, per i medici, di determinare i passi da seguire in ciascun caso, in modo da non sovraccaricare il sistema sanitario della nazione.

Nel valutare le misure in corso di attuazione, il Primo Ministro Manuel Marrero Cruz ha ritenuto che vi sia stato un intenso processo di attuazione del Piano, per la prevenzione e il controllo di Covid-19 a Cuba.

Ha ribadito l'importanza delle audizioni sanitarie che si basano sulla necessità di tenere informata la popolazione.  Il Primo Ministro ha chiesto ai governatori e ai sindaci di prestare particolare attenzione agli snodi stradali in cui si concentrano le persone che viaggiano, come i centri di servizio e caffetterie; minimizzare il trasferimento di pazienti e continuare a monitorare il controllo sanitario ai confini, è stato molto efficace, ha aggiunto.

La prima parte di un ciclo è stata chiusa, ha detto, ora andremo al contrattacco con altre misure.