Il SudEst

Thursday
Jan 18th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Inchiesta Inchiesta Situazione operativa sui fronti siriani

Situazione operativa sui fronti siriani

Email Stampa PDF

di STEFANO ORSI

Bollettino n. 121 del 20-10-2017


Oggi scriveremo poco, la notizia importante e drammatica si lega purtroppo alla scomparsa di un grande combattente, il generale Issam Zahreddine, comandante della 104° paracadutisti della Guardia Repubblicana, caduto a Deir Ezzour combattendo per la sua completa liberazione.

Si guadagnò per il suo coraggio in battaglia il soprannome di Leone della Guardia Repubblicana.

Mentre scrivo sono in corso le celebrazioni del funerale, druso, una folla immensa era presente e lo segue lungo la strada che lo separa dal cimitero dove verrà sepolto, il rumore di spari continui saluta il rande combattente anche nell'ultimo suo viaggio.

L'intera provincia di Sweida pare essersi radunata a salutare il loro più grande eroe.

https://www.facebook.com/SyrianReporters/videos/1563816530330581/?fref=mentions&pnref=story

qui una intervista alla televisione siriana con sottotitoli in inglese

https://www.facebook.com/SyrianReporters/videos/1563172567061644/

Lo vorrei ricordare con le parole della compagna Barbara Oioli che ben sintetizzano sia lo sconforto che ci ha colto ma soprattutto la simpatia, il rispetto e l'ammirazione che questo gigante della guerra riusciva a incutere nelle persone che lo seguivano e conoscevano le sue gesta.

“La maggior parte di quelli che conosco non ha idea di chi fosse Issam Zahreddine,

generale dell'esercito siriano, comandante della 104° Brigata paracadutisti della

Guardia repubblicana.

Sempre in prima linea insieme ai suoi uomini, ha eroicamente resistito all'assedio di Deir Ezzor da parte dell'Isis, durato più di tre anni.

Oggi è morto saltando su una mina, mentre combatteva per liberare il suo paese dalla barbarie.

Non era una bella ragazza curda, e non godeva delle simpatie degli americani e della stampa mainstream, quindi non lo vedremo celebrato dalle nostre tv. Noi però lo ricorderemo sempre, come si ricordano i veri eroi.

La Storia gli renderà gli onori che merita.


Barbara Oioli

Ho realizzato una puntata video in cui, assieme al compagno Sasha, redattore di Saker, parliamo della figura di Issam e del valore e importanza rappresentata nella resistenza di Deir Ezzour all'assedio portato avanti per più di tre anni dall'ISIS.

Vi lascio alla visione del video e vi rimando alla prossima uscita.

Spero per allora di poter comunicare la completa liberazione di Deir Ezzour o almeno quella dei pozzi di Al Omar.

Una cosa posso dirla per certo che nessuno di noi che ha seguito con attenzione e costanza le vicende di questa guerra potrà mai scordare quest'uomo che ha saputo dare, con il suo esempio, la forza a tutti di resistere in condizioni impossibili per chiunque altro.

https://www.youtube.com/watch?v=zXp_FJzvgz0