Il SudEst

Saturday
Jul 04th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Inchiesta Inchiesta

Inchiesta

OMS: al via un progetto per accelerare le terapie contro il Covid 19

OMS: al via un progetto per accelerare le terapie contro il Covid 19


di MICHELE PETTINATO

L’Oms lancia ufficialmente la sfida al Coronavirus. Tutto questo con una grande collaborazione con l’Onu, e la Francia. Termos Adhanom Ghebreyesus, direttore dell’OMS si è detto particolarmente soddisfatto dell’accordo raggiunto. E’ una sfida decisiva quella che dobbiamo vincere tutti assieme – ha sottolineato il direttore.

L’Oms, già da Gennaio, è in azione per lo sviluppo di un vaccino attraverso l’azione di tanti ricercatori nel mondo. Questa collaborazione rappresenta la più grande sfida medico-scientifica della storia – ha ribadito il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres presentando il progetto.

Anche il Presidente Francese Macron e la presidente della Comissione Europea Ursula von der Leyen hanno evidenziato l’importanza di questa sfida. In un mondo interconnesso come quello della nostra società, nessuno può salvarsi se non si contribuisce alla salvezza di tutti – hanno commentato Macron e la presidente della Commissione europea. Adesso si attende con ansia lo sviluppo di questo progetto. Ogni giorno è decisivo per la lotta al Covid 19.

Leggi tutto...
 

Consiglio delle donne di HDP: La povertà e la violenza contro le donne aumentano durante la pandemia

Rete Kurdistan Italia

Il Consiglio delle donne dell’HDP ha affermato che l’AKP-MHP ha trasformato la pandemia in un’opportunità e che la povertà e la violenza contro le donne sono aumentate. Il Consiglio ha promesso di aumentare la solidarietà.

Leggi tutto...

Aree di crisi nel mondo n. 38 del 1-5-2020

di STEFANO ORSI

Un momento di transizione nel mondo e in Italia, l'epidemia sta rappresentando un elemento discriminante tra un prima ed un dopo il COVID19.

Leggi tutto...

Stati Uniti: Trump vuole bloccare l’immigrazione legale


di MICHELE PETTINATO

Il Presidente Trump ha deciso di bloccare l’immigrazione legale dopo quella clandestina. Il motivo è naturalmente quello del Covid-19. Una mossa destinata a sollevare le proteste dell’opposizione dei democratici.

Leggi tutto...

Celano (CS): Playa Girón, vittoria civico-militare di Cuba

Redazionale

59’ anniversario della vittoria di Playa Girón

Dopo il trionfo della Rivoluzione Cubana, nel gennaio del 1959, la Central Intelligence Agency (CIA) e altre entità di sicurezza del Nord America hanno dato priorità a piani e azioni destabilizzanti contro l’isola delle grandi Antille.

Una di queste azioni fu l'invasione mercenaria di Playa Girón nell'aprile del 1961, un'aggressione che fu sconfitta il 19 aprile, dopo 72 ore di combattimenti tra gli invasori e il popolo cubano, guidato da Fidel Castro.

Leggi tutto...

Aree di crisi nel mondo n. 37 del 24-4-2020

di STEFANO ORSI

Partiamo innanzitutto dalla situazione al di la del mare, la Libia

Leggi tutto...

Aree di crisi nel mondo n.36 del 17-4-2020

di STEFANO ORSI

Covid 19 Italia, facciamo il punto

Leggi tutto...

Celano (CS): gli Stati Uniti impongono il segreto militare sul Covid-19

Redazionale

“Il 9 Aprile 2020, W. M. Arkin, un giornalista del Newsweek, ha denunciato che 150 basi militari in 41 stati sono state colpite dal coronavirus. Il Pentagono, lo scorso martedì, avrebbe anche confermato che le forze armate, presenti sul territorio USA, avevano superato i 3.000 casi di infetti, più che raddoppiato il numero di persone risultate positive al coronavirus in meno di una settimana”, commenta Maddalena Celano, responsabile esteri di Convergenza Socialista. “La continua diffusione del coronavirus, in tutti i settori militari, sia negli Stati Uniti che nelle basi estere, ha interrotto il reclutamento e l'addestramento di base e portato a un arresto virtuale dell'attività, su larga scala. Ha anche portato a galla il segreto draconiano, giustificato come necessario per preservare la sicurezza operativa. Ma quella politica di segretezza sta ora ottenendo una forte avversione, sia da parte delle comunità attorno alle basi militari che da parte dei legislatori.”

Leggi tutto...

Ursula von der Leyen: L’Ue deve chiedere scusa all’Italia


di MICHELE PETTINATO

La Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen striglia il Parlamento Europeo. E’ arrivato il tempo che L’UE debba presentare una scusa all’Italia e questo deve corrispondere ad un cambio di comportamento che coinvolge tutti – ha affermato la von der Leyen durante il suo intervento al Parlamento Europeo.

Leggi tutto...
Pagina 4 di 26