Il SudEst

Saturday
Feb 29th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Inchiesta

Selma Irmak: Sur è l’identità, la lingua e l’onore del popolo curdo

Selma Irmak: Sur è l’identità, la lingua e l’onore del popolo curdo

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

La deputata incarcerata di HDP Selma Irmak ha chiesto alla popolazione di intervenire contro le politiche di distruzione del governo a Sur e Hasankeyf. “Sur non è solo Sur. Sur rappresenta l’identità, la lingua e l’onore dell’identità del popolo curdo.” ha affermato Selma. La deputata di Hakkari del Partito Democratico dei popoli (HDP) Selma haq inviato un messaggio dal carcere n° 2 di Kandir e ha preso posizione contro la demolizione in corso a Sur e delle detonazioni con la dinamite nella fortezza di Darphane ad Hasankeyf. Selma ha inviato un messaggio alla sede centrale di HDP e ha dichiarato:

Leggi tutto...
 

Situazione militare sui fronti siriani

Situazione militare sui fronti siriani

di STEFANO ORSI

Bollettino n. 111 del 21-8-2017


Leggi tutto...

Le anarchiche e gli anarchici dei Caraibi e del Centro America di fronte alla “Maduracion”

Le anarchiche e gli anarchici dei Caraibi e del Centro America di fronte alla  “Maduracion”

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Neoliberale e militarista del Chiavismo: Dove e con chi stiamo

Leggi tutto...

Ibagué, prima città capitale della Colombia a proibire la miniera contaminante

Ibagué, prima città capitale della Colombia a proibire la miniera contaminante

di DALE ZACCARIA

Con 14 voti a favore il consiglio di Ibagué ha approvato l’accordo per arrestare lo sviluppo di grandi miniere a cielo aperto da parte delle multinazionali

 

Leggi tutto...

Situazione operativa sui fronti siriani Bollettino 108 del 17-8-2017

Situazione operativa sui fronti siriani Bollettino 108 del 17-8-2017

di STEFANO ORSI

In queste ore si sta evolvendo velocemente lo schieramento delle truppe siriane e dell'ISIS sui fronti del saliente di Hama.

Vediamo oggi proprio questo vasto fronte.

Leggi tutto...

La tragedia dei migranti nello Yemen

La tragedia dei migranti nello Yemen

di MICHELE PETTINATO

Prima caricati sui barconi e poi affogati in maniera disumana.


Leggi tutto...

Etiopia, il massacro dei contadini contro la diga delle multinazionali italiane

Etiopia, il massacro dei contadini contro la diga delle multinazionali italiane

di LUCA IACOPINI

Adulti legati agli alberi e fucilati, bambini e bestie gettati nei fiumi, cadaveri dati in pasto alle iene e un villaggio Suri raso al suolo. Dei 154 abitanti solo sette i sopravvissuti.

Leggi tutto...

Lo schiaffo di Macron all’Italia

Lo schiaffo di Macron all’Italia

di STEFANO ORSI

Leggo l'articolo di Repubblica che Macron, convoca un vertice all'Eliseo per mediare tra l'attuale presidente libico Serraj e il futuro Haftar.

E penso: Ennesimo schiaffo all'Italia. Un Paese, il nostro, che dalla discesa in campo di Berlusconi, anni '90, ha perso la via della politica estera, e nell'ultimo decennio è addirittura sprofondata nel ridicolo appiattimento su posizioni europee e Nato, questo è il risultato di tanta incapacità.
I vari ministri succedutisi: Frattini, Terzi di Sant'Agata, Monti, Bonino, Mogherini, Gentiloni, Al Fano... ben rappresentano la drammatica crisi della nostra diplomazia.

Leggi tutto...

Situazione operativa sui fronti siriani al 21-7-2017

Situazione operativa sui fronti siriani al 21-7-2017

di STEFANO ORSI

Siccome da alcuni giorni assisto ad un rallentamento delle operazioni di avanzata da parte siriana, riporto qui gli ultimi aggiornamenti che avevo emesso durante questa settimana, posso aggiungere oggi alcuni particolari, innanzitutto la supposta decisione del Presidente Trump, di sospendere aiuti e protezione garantiti in questi anni ai “ribelli” siriani, segno, se confermata dai fatti, che questa decisione riconosca la vittoria sul campo da parte siriana. Decisione ed ordine impartiti ai vertici della CIA addirittura, parrebbe, prima del summit con il presidente russo Putin.

Leggi tutto...
Pagina 31 di 45