Il SudEst

Friday
Nov 15th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

“Vivere la Puglia”… Sagre, mostre, fiere e tanti appuntamenti da non perdere

Email Stampa PDF

Redazionale

Sagre, Mostre, Fiere e tanti appuntamenti da non perdere

 

ACQUAVIVA DELLE FONTI

L'Ospedale Miulli apre le porte alla #musica e organizza una serie di concerti dedicati alla composizione classica, che si terranno negli spazi destinati all'attesa degli utenti. Protagonista delle esibizioni dal vivo sarà dunque il #pianoforte verticale T. Trauhverin Berlino, costruito intorno al 1917 e restaurato di recente per essere messo a disposizione di vuole suonarlo per sé e per gli altri.

Tanti professionisti del pianoforte si alterneranno alla tastiera con dinamismo, passione e virtuosismo.

Una rassegna per rasserenare lo spirito e restare affascinati dalle straordinarie composizioni dei maestri dell'ambito classico.


PROGRAMMA
Orario dei concerti: ore 10.30-12.30

• giovedi 24 ottobre – M° ALBERTO MANZO
• lunedi 4 novembre – M° CRISTIAN GRECO
• martedi 12 novembre – M° LAURA CANTANDO
• mercoledi 20 novembre – M° SARA METAFUNE
• giovedi 28 novembre – M° ALESSANDRA GALLO
• martedi 3 dicembre – M° ROBERTA ZACCARIA
• mercoledi 11 dicembre – M° DORIANA NIGRI
• martedi 18 dicembre – M° MARGHERITA MARIANO

***

BITETTO

Sabato 19 ottobre parte Musicando nelle chiese

Al Santuario del Beato Giacomo Bitetto con

Duo Variandi composto dai giovani chitarristi Antonio Simone Palmisano e Davide Minerva

La Camerata Musicale Barese presenta per questa Stagione una nuova Rassegna, “Musicando nelle Chiese”, con la quale si propone di intraprendere un percorso di ascolto e spiritualità articolato in diversi appuntamenti musicali in collaborazione con diverse parrocchie di Bari e provincia.

Gli appuntamenti uniranno la magia della Musica alla bellezza delle Chiese pugliesi, per cui tra le sacre mura echeggeranno note musicali di alta spiritualità per avvicinare un pubblico all’ascolto della Musica classica nelle sue diverse forme e tipologie, dando sempre grande spazio sia ai giovani che ad affermati artisti da molti anni in carriera. Proprio in tale ottica ormai la “Camerata” da alcuni anni, si impegna per costruire un progetto di eventi ed iniziative per tutti, che valorizzi la Cultura, la Storia e le Tradizioni di tutta la Regione.

Una Rassegna che è destinata a ripetersi e a diventare non solo un progetto, ma una realtà artistica alla ricerca di eccellenti Artisti ed Opere di estremo rilievo, ricerca che la Camerata Musicale Barese tende a trasmettere soprattutto alle nuove generazioni.

Il primo appuntamento è fissato per sabato 19 ottobre il Santuario del Beato Giacomo di Bitetto con il Duo Variandi composto dai giovani chitarristi Antonio Simone Palmisano e Davide Minerva.

Il loro lavoro è incentrato anche nell’arrangiamento e nella trascrizione per “duo chitarristico” di celebri brani di musica classica. La loro prima esibizione si è svolta proprio in occasione di una lezione-concerto, organizzata sempre dalla Camerata Musicale Barese. In seguito, i due giovani artisti hanno frequentato nel 2018 il prestigioso corso estivo dell’Accademia Chigiana di Siena sotto la guida del celeberrimo Maestro Oscar Ghiglia. Durante tale esperienza hanno avuto l’opportunità di esibirsi in un concerto insieme ad altri giovani talenti personalmente selezionati dal Maestro Ghiglia. A termine del corso è stato conferito al Duo il Diploma di Merito, per l’impegno ed il valore artistico dimostrato. Il repertorio eseguito dal duo spazia nei secoli della musica classica: particolare attenzione è dedicata ai grandi Maestri dell’800 quali Schubert, Brahms e Beethoven, per arrivare al ‘900 con brani del compositore italiano Mario Castelnuovo-Tedesco; non mancano infine influenze anche della contemporaneità come le esecuzioni del compositore

Marek Pasieczny e Paulo Bellinati.

I prossimi appuntamenti della rassegna sono fissati presso la Chiesa di Santa Croce e la Chiesa di San Giuseppe a Bari.

Tutti i concerti sono ad ingresso libero, gratuiti, aperti a tutta la collettività, per una Chiesa di tutti dove la bellezza della Musica porterà al naturale arricchimento dello spirito.

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese, Via Sparano 141, tel. 080/5211908.

***

BITONTO

VENERDì 18 ottobre

- Alle 18.30 presso la Libreria del Teatro (Largo Teatro 6, Bitonto)

Per il "Parco delle Arti" - PROGETTO COMUNALE BITONTO CITTA' DEI FESTIVAL: VIAGGI LETTERARI NEL BORGO - VIII EDIZIONE / “BITONTO CITTÁ CHE LEGGE”, progetto nazionale di promozione della lettura

Filippo Parisi presenterà il suo libro:

"Delle cose che furono", Wip Edizioni

IL LIBRO:

«Caro lettore che ti appresti a leggere questo libro, sappi che. Sappi che ti sarà richiesta dedizione; si pretende da te lo sforzo di spogliarti da alcuni costrutti mentali; sarai invitato a un’esperienza a tratti terapeutica e spiazzante. La biografia di una voce narrante che Filippo Parisi ha composto, costruendo ponti tra frammenti di vita, gorgoglii di emozioni, suggestioni letterarie variegate manipolate con eclettismo funambolico, adoperando uno stile talvolta a guisa di qualche grande autore del passato, talaltra trovando una cifra originale e personalissima, è operazione forse abusata ma sicuramente dagli esiti non banali né scontati. Nella scrittura adoperata e in alcuni temi affrontati la ricerca della salvezza non è appannaggio esclusivo dell’Autore, ma di tutti. Probabilmente con la sfrontata pretenziosità della giovane età del Parisi, ma non con l’arroganza di chi è a corto di argomenti, anzi. Vi è, al contrario, una sovrabbondanza di ricamate sovrapposizioni, come quelle, nient’affatto scontate, tra il piano narrativo vero e proprio e quello metanarrativo, che acuiscono il tratto maschile dello stile, ma lasciano al tempo stesso filtrare lame di luce nella selva del rischio di precipitare negli stereotipi, rimanendone avvinghiato, lasciando quindi marcare con indelebile stigma il proprio esordio. Nella Premessa l’Autore lo paventa, non solamente come manifestazione di modestia e di quella sana insoddisfazione che muove l’animo a misurarsi con la scrittura anche e soprattutto quando si sia data alle stampe un’opera, ma con autenticità. In fondo, se quasi inevitabilmente un libro non può che riguardare le “cose che furono”, la fatica erculea risiede sempre nel trovare un equilibrio, tanto precario quanto indispensabile, tra la metabolizzazione del passato e la proiezione dello sguardo verso il futuro.» Alessandro Lattarulo

A SEGUIRE

- Alle 21.00 presso il Circolo Arci "Resilienza" (Viale Giovanni XXIII, 201, Bitonto)

Una nuova energia riempirà il Resilienza, un energia vitale proveniente da Sud, dal cuore pulsante del pianeta che ci avvolgerà con il suo ritmo e il suo calore!!

AfroDiaulè

LIVE Show

Musiche e Danze Africane

Un concerto scoppiettante che ripercorre le radici afro del pianeta: dal west africa al Kenya passando per le sonorità afro-brasiliane

Il progetto “AfroDiaulè” di Elena Nel mondo, Francesca Carotenuto, Meissa Ndiaye e Patrick Marende, nasce dall'idea di voler tornare alle radici della madre terra, sentire il corpo che diventa elemento, attraverso il movimento e la connessione con le percussioni, in un viaggio musicale unico nella cultura africana. Nasce dall'Unione di varie esperienze personali, un viaggio ritmico che passa dal Brasile, toccando l'Africa nera e immergendosi nelle culture del Kenya! Danzando, cantando e suonando questo mondo, abbiamo dato luce agli AFRODIAULÈ... Suoni ipnotici e balli sfrenati, danza mandingue, danze del West Africa e cori del samba afro-brasiliani saranno gli ingredienti base, fatto di colori e tamburi. Musa ispiratrice sarà Elena Nel Mondo che da anni esplora il linguaggio del continente nero, quello dei corpi, della gestualità, della ritualità a suon di tamburi. Per sette anni ha studiato danze africane mandinke e danze afro-brasiliane nello stato di Bahia, Brasile, per poi approdare in Salento dove ha iniziato un’indagine parallela con le danze popolari del sud, dalla pizzica alla tamurriata.“

-----------------------------------------------------------------------------

Circolo ARCI Resilienza

Viale Giovanni XXIII 203, Bitonto

Contributo 3,00€

***

FOGGIA

Mostra personale di Antonio Pedretti

Dal 1 al 31 ottobre 2019

Contemporanea Galleria d’arte - AZIMUT INVESTIMENTI

Corso Garibaldi, 10 - FOGGIA

***

FOGGIA

Giovanni Frangi

Opere su carta

GALLERIA CONTEMPORANEA

FOGGIA
Inaugurazione sabato 19.10.2019 ore 18.30

19.10.2019 – 14.11.2019

a cura di Giuseppe Benvenuto

Giovanni Frangi (Milano, 1959) presenta per la prima volta alla Galleria Contemporanea di Foggia una mostra personale di opere su carta con inaugurazione sabato 19 ottobre 2019 alle ore 18.30.

***

LECCE

“Sguardi” - La seduzione del Disegno Italiano - Omar Galliani

Mostra personale a Lecce

In collaborazione col Comune di Lecce e Museo Must

Col patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Puglia, Provincia di Lecce, Accademia Belle Arti di Lecce, Ordine degli Architetti di Lecce

dal 14 settembre al 19 ottobre 2019

MUST (Museo Storico Città di Lecce) - Via degli Ammirati, 11 – Lecce

***

MOLA DI BARI

“Volti diVersi – Due serate di poesie e poeti” avrà luogo sabato 19 e domenica 20 ottobre, alle ore 19:00, nella suggestiva location del Castello Angioino Aragonese di Mola di Bari.

Interverranno: Elena Diomede e Paolo Amoruso, Rosa Colella e Pippo Marzulli (19 ottobre); Lucia Diomede e Gianni Antonio Palumbo, Dina Ferorelli e Nicola De Matteo (20 ottobre).

Le serate saranno allietate da intermezzi musicali a cura di Miriana Patruno e Tommaso La Notte.

Modererà Marcello D’Ursi. L’ingresso è libero.

***

RUTIGLIANO

Tipica Food  & Art

L’arte interpreta le tipicità del Sud-Est Barese

Il 19 ottobre nel Museo Archeologico di Rutigliano sarà inaugurata la mostra di Salvo d’Avila, intitolata “Grappoli di luce".

         Il 19 ottobre alle ore 18 verrà inaugurata presso il Museo Archeologico di Rutigliano la mostra di Salvo d’Avila GRAPPOLI DI LUCE (visitabile sino al 2 novembre ogni giorno dalle 17 alle 20).

A illustrare la mostra sarà Lia De Venere, curatrice artistica del progetto Tipica Food&Art

***