Il SudEst

Saturday
Feb 16th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Dalla Regione Consumatori L' appetito vien leggendo: alla (ri)scoperta dell'antico mangiare

L' appetito vien leggendo: alla (ri)scoperta dell'antico mangiare

Email Stampa PDF

di ANGELO GIANFRATE

La Puglia conquista con i sapori genuini

La cucina pugliese si caratterizza soprattutto per il rilievo dato alla materia prima, sia di terra che di mare, e per il fatto che tutti gli ingredienti sono appunto finalizzati ad esaltare e a non alterare i sapori base dei prodotti usati. Pertanto si troveranno tutte le verdure di stagione, dalla cima di rapa al cavolo verde, al cardo, ai peperoni, alle melanzane, ai carciofi, tutti i legumi, dai fagioli alle lenticchie alle cicerchie e alle fave, e tutti i prodotti del mare, in particolare dell'Adriatico; questi ultimi hanno una particolare caratteristica che li distingue, in conseguenza della particolare pastura che si rinviene lungo le sue coste, e dalle bolle di acqua dolce che si scaricano in mare, e che servono ad attutire il salmastro, ma non ad alterarne il profumo. Inoltre, anche se vi sono dei piatti comuni, le ricette variano da provincia a provincia, e talvolta, da città a città, così per esempio, le ricette tipiche delle province di Taranto, Brindisi e Bari, adagiate sul mare, non sono uguali a quelle praticate nella provincia di Foggia, più collinosa, e di Lecce, più terragna.

 

Cavatelli con cozze e patate

 


Questa settimana Vi consigliamo un primo piatto di cavatelli condito con cozze e patate. I cavatelli sono una varieta’ di pasta tra le più famose della cucina pugliese. Devono il loro nome alla tipica forma “a incavo”, che si ottiene esercitando una leggera pressione su un piccolo pezzo di pasta con la punta delle dita.

Ingredienti: 500 gr. di cavatelli; 600 gr. di cozze nere; 300 gr. di patate 400 gr. di pomodori; ½ bicchiere di vino bianco; 40 gr. di scalogno; 1 spicchio di aglio; 1 ciuffo di prezzemolo; olio extravergine di oliva pugliese.

Procedimento: Pelate le patate, lavatele,  tagliatele a cubetti esbollentatele in una pentola con l’acqua salata per 10’. Lavate le cozze in acqua corrente, raschiandole con una spugnetta, disponetele in un tegame con l’olio e l’aglio, bagnate con il vino, coprite e cuocete fino a quando le valve si aprono, quindi togliete il tegame dal fuoco, sgocciolate le cozze, eliminate le valve recuperando i molluschi e filtrate il liquido di cottura. Lavate i pomodori, sbollentateli in acqua per 30 s. sgocciolateli, lasciateli intiepidire, eliminate la pelle i semi e l’acqua di vegetazione, tagliate la polpa a pezzetti. Pelate lo scalogno, tritatelo, rosolatelo. Unite le patate e continuate a rosolareper 5’, versate la polpa di pomodoro, salate e cuocete per 15’, aggiungete i molluschi e un mestolo del liquido di cottura filtrato e lasciate insaporire per qualche minuto. Cuocete i cavatelli, scolateli amalgamandoli al condimento preparato aggiungedo del prezzemolo tritato.