Il SudEst

Saturday
Dec 15th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Cultura Cultura “Ammore”, l’ultimo cortometraggio di Paolo Sassanelli

“Ammore”, l’ultimo cortometraggio di Paolo Sassanelli

Email Stampa PDF

 

alt

di MICAELA RICCI

“Ammore” è il titolo del nuovo cortometraggio dell’attore barese Paolo Sassanelli che nella sua città gira il suo secondo lavoro, dopo il primo cortometraggio “Uerra” (2009), scritto con Antonella Gaeta, presentato a Venezia nel 2011, vincitore di 42 premi a livello internazionale.

Il cortometraggio, girato tra i quartieri di San Paolo, Carrassi e Madonnella, è tratto dal racconto di Andrej Longo “Non commettere atti impuri”, la giornata particolare di una dodicenne, Rosy, interpretata da Eleonora, attrice non professionista che studia per diventare ballerina.

Il cortometraggio è stato girato ad agosto nella città di Bari, prodotto dalla cooperativa sociale GET e dalla Mood Film di Roma, grazie anche al supporto dell’Apulia Film Commission e dell’Accademia del Cinema Ragazzi-Enziteto. La storia, altamente realistica, grazie anche al lavoro della sceneggiatrice Chiara Balestrazzi, dà voce alla Puglia, terra di contrasti ma sempre amata dall’attore pugliese che afferma di essere “sempre con il cuore, la testa e i piedi in questa regione che ha il sole, il vento e il mare” e che in nessun’altra parte del mondo riesce a “respirare, sentire e trovare”. L’attore è conosciuto al grande pubblico soprattutto per il suo successo nella fiction, “Classe di ferro”, “Un medico in famiglia”, “Compagni di scuola”, “Raccontami”, “L’ispettore Coliandro” e per le sue presenze in televisione in “Il maresciallo Rocca”, “Codice Rosso” o “I liceali 2”. Ma non possiamo dimenticare anche i suoi successi a livello cinematografico come in “La strategia degli affetti” (2008) o “La casa delle nuvole” (2009) e, grazie alle sue recenti esperienze alla regia di cortometraggi, il suo nome si è fatto conoscere anche a livello internazionale.

Nelle produzioni di Sassanelli grande spazio è lasciato ad attori locali professionisti e non e a maestranze del luogo. Pugliese è la fotografia con Federico Annichiarico, la scenografia con Maria Cascella, l’aiuto regia con Mario Bucci, il suono con Valentino Giannì, i costumi con Sabrina Beretta. Inoltre sono stati coinvolti nelle riprese i ragazzi dell’Accademia del Cinema di Enziteto e il montaggio sarà affidato ad un nome molto conosciuto, quello del montatore dei film di Bernardo Bertolucci e Mario Martone, Jacopo Quadri. Un prodotto barese per rendere ancora una volta omaggio ad un posto “meraviglioso”, a detta dell’autore, “dove chi fa cultura e spettacolo trova qualcuno che con attenzione risponde sempre positivamente”, una terra considerata “un esempio da imitare ed esportare”.