Il SudEst

Saturday
Aug 24th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Cultura Cultura “Gli Autunnali”: presentazione del libro a Bitonto

“Gli Autunnali”: presentazione del libro a Bitonto

Email Stampa PDF

 

di MADDALENA COVIELLO

Gli autunnali sono la storia di un uomo coniugato, di mezza età, figura inconsueta, un uomo abbiente, uno scrittore che non scrive più in crisi e sposato.

La prima scena è un giorno di fine estate, quindi settembre, al ritorno dalle vacanze. In casa condivide la propria intimità con la moglie, ma si rende conto di non provare più desiderio. Si rappresenta la mancanza di desiderio verso l'altra persona all’interno della coppia che ha vissuto ormai la storia. Hanno avuto un figlio, ma lui avverte il bisogno di provare alcune emozioni e sentimenti. Lui lo chiama un terribile amore nuovo, sente il desiderio di questo a fronte del disamore rispetto alla moglie.  Cerca qualcosa al di fuori della propria coppia e lo trova paradossalmente all'interno del mercatino dell’usato nella foto di Jeanne Hébutene.  Questo personaggio è stata l’unica compagna di Modigliani che non aveva mai sposato. Il loro fu un grande amore, tuttavia finito tragicamente. Lei si butta, ammazzandosi all’indomani della morte di Modigliani. È portata nella casa dei genitori e si butta con il grembo il secondogenito della coppia. Questo secondo il protagonista della coppia è un’illuminazione, una cosa che lui ha bisogno più di tutto, cioè il fatto che ci sia la possibilità di un amore che sprigiona una tale forza, una tale purezza, cioè una storia per lui che va a rappresentare tutto quello che non ha avuto e non c'è più. È una storia eccessivamente romantica e allo stesso tempo cruda quanto dura. Si lascia folgorare da questo libro sugli artisti di Montmartre degli anni venti parigini da questa immagine di Jeanne che gli arriva fuori dal libro. Tra l’altro è un’immagine che già esiste in Modigliani, Jeanne Hébutene. Sono persone reali, figure storiche che hanno avuto la loro storia. Inizia da lì un percorso che lo scrittore complica per mestiere e rende più verosimili. Ovviamente questa voglia non si può accontentare di una foto, e cerca un corrispettivo reale che non si sa quanto sia reale o quanto una proiezione sua. Il protagonista, quindi, pensa di trovare Jeanne Hébutene incarnata nella cugina della moglie Gemma.

Questo è l’avvio de “Gli autunnali”, l’intreccio del libro presentato dall’autore Luca Ricci, edito dalla nave di Teseo, in occasione di una presentazione del romanzo a Bitonto. La presentazione del libro rientra nel “Progetto Comunale Bitonto Città dei Festival: Viaggi Letterari nel borgo per il ̀Parco delle Arti ́ alla VII edizione”.