Il SudEst

Saturday
Apr 21st
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

Giornata nazionale del Mare, Sybaris e le sue rotte

 Giornata nazionale del Mare, Sybaris e le sue rotte

di SILVIO VIVONE RUBENS

Mercoledì 11 aprile 2018, dalle ore 9.30, il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide con una ricca programmazione celebrerà la prima edizione della Giornata nazionale del Mare, promossa dal Museo Navigante con il patrocinio del MiBACT.

Leggi tutto...
 

La generazione ingovernabile torna in Francia

di MARCO SPAGNUOLO

Circa un mese fa, sulle pagine di Lundi Matin (una rivista francese di movimento), è apparso un invito del Comité Invisible –

Leggi tutto...

Livorno. La morte di due operai nell’incidente al porto industriale

FIOM Livorno

Un incidente gravissimo, un botto così forte da essere udito in varie parti della città di Livorno, 2 vite spezzate, un uomo di provata esperienza e un giovane da pochi mesi a lavoro per la Labromare, impresa di bonifiche ambientali.

Leggi tutto...

Siamo i ribelli della montagna; nel canto partigiano la speranza di riscatto

 


di ELENA HILEG IANNUZZI

 

Mancano poche settimane alla celebrazione della ricorrenza dei rastrellamenti nazifascisti sulle montagne dell’Appennino Ligure - Piemontese avvenuti tra 6 e 7 Aprile 1944, passato alla storia per la Pasqua di sangue.

Nei giorni appena precedenti, più o meno in questo periodo, sui monti di Voltaggio veniva scritto uno dei pochi canti partigiani veramente originali, e cioè non “adattati” a motivi musicali già esistenti.

"Dalle belle città date al nemico"

Leggi tutto...

"Il Muos cadrà" In attesa della sentenza al processo penale il 5 aprile, sabato manifestazione NoMuos

 


Riceviamo e voletieri pubblichiamo

L'impianto MUOS è stato realizzato "in zona di inedificabilità assoluta, in un sito di interesse comunitario e senza la prescritta autorizzazione, assunta legittimamente o in difformità da essa". Questo punto non è stato affrontato nei precedenti procedimenti amministrativi perché hanno rimandato la decisione al procedimento penale". Tutti i processi principali sono conclusi. Rispetto all'iter principale che riguardava le autorizzazioni del Muos, che erano state accolte in primo grado e respinte con sentenza di secondo grado da parte del Consiglio di Giustizia Amministrativa, sono pendenti due ricorsi: uno in Cassazione che riguarda motivi di giurisdizione promosso dal comune di Niscemi ed al quale noi siamo intervenuti "ad adiuvandum", mentre il secondo procedimento per revocazione fatto da noi insieme a Legambiente, proposto davanti al Consiglio di Giustizia Amministrativa per il quale siamo in attesa per la fissazione dell'udienza. Ma perché nonostante leggi e regole è potuto accadere ciò? "Non c'è stata una pronuncia -- da parte del Giudice amministrativo nel primo procedimento che impugnò le autorizzazioni dove tra i motivi non si affrontava la violazione del regolamento della riserva e nello specifico il punto riguardante l'inedificabilità nell'area. Questo è il motivo per cui rimane in piedi il procedimento penale che finalmente si concluderà giorno 5 Aprile la richiesta della Procura PM Verzena è di un anno di reclusione, l'ammenda di 20 mila euro per ciascuno degli imputati e la confisca dell'intera struttura radar.

Il Muos è abusivo ne siamo convinti per questo chiediamo tutta l'aggregazione e la solidarietà e la partecipazione alla manifestiamo giorno 31 marzo a Niscemi

Leggi tutto...
Pagina 2 di 13