Il SudEst

Tuesday
Dec 10th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

Dopo l’incendio a Martucci richiesta perentoria alla Regione

Email Stampa PDF

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Priorità assoluta la messa in sicurezza

ASSOCIAZIONE “Chiudiamo la discarica Martucci”


Nell’incontro tenuto questa mattina da una nostra delegazione associativa, abbiamo rivolto all’Assessore regionale alla tutela ambientale, Giovanni Stea, la richiesta di attivazione di un percorso d’urgenza per la messa in sicurezza del sito Martucci. La motivazione della richiesta di estrema urgenza è dovuta anche ad un ambiguo evento di cronaca di qualche giorno fa: nell’impianto complesso per trattamento e smaltimento di rifiuti solidi urbani di contrada Martucci esistono due vecchi lotti non in sicurezza, uno dei quali in completo abbandono, che hanno rischiato di prendere fuoco  nell’incendio sospetto (il fuoco è infatti partito da più punti) sviluppatosi il 1° luglio scorso e che avrebbe potuto provocare un disastro di enorme gravità. Quel che è più, in questo episodio, è stata la mancata attivazione del pur presente impianto antincendio, completamente fuori uso, che ben configura lo stato di abbandono di gran parte del sito, peraltro certificato dal verbale di un sopralluogo del Sindaco di Conversano, dell’Arpa Puglia, della Curatela fallimentare della Lombardi Ecologia e della nostra Associazione, avvenuto lo scorso 23 aprile. In quella stessa occasione gli intervenuti hanno potuto constatare la mancata raccolta ed estrazione del percolato del lotto 3, che sembra fermo dal lontano 2012, epoca del sequestro giudiziario. Il quadro generale della situazione a Martucci non può più configurarsi come problematico ma di reale drammaticità, se non proprio da tragedia immanente.

NON SI PUÒ PIÙ PERDERE TEMPO! Lo abbiamo ribadito a gran voce questa mattina, invitando la parte politica e la struttura amministrativa regionali, quest’ultima rappresentata dall’ing. Scannicchio, Dirigente Sezione Ciclo Rifuti e Bonifiche, a mettere a disposizione le risorse necessarie per l’urgentissimo intervento, soprattutto dopo l’emanazione dell’Ordinanza del Sindaco di Conversano “per la messa in sicurezza dei luoghi, le attività della post gestione e del recupero del percolato, ripristino e ri-attivazione dei “pozzi spia” nonché tutte le attività di bonifica delle parti risultanti potenzialmente inquinate per contrastare la minaccia per la salute e/o l’ambiente che insiste sul 3° lotto della ex discarica “Lombardi ecologia” s.r.l. “.  Abbiamo convenuto, alfine, di programmare a breve un tavolo concertativo per mettere a punto la definizione degli interventi da realizzare, assieme ai sindaci dei Comuni di Mola, Conversano e Polignano, dell’Arpa, della Città Metropolitana (in sostanza gli attori del Tavolo Tecnico) ed espressamente richiesto di cointeressare lo stesso Presidente della Giunta Regionale, Michele Emiliano.

Non molleremo fino a che tutto non sarà in sicurezza, consci dello scampato pericolo e che certamente non ci potrà essere una seconda volta.

Mola, 11 luglio 2019

Associazione “Chiudiamo la discarica Martucci”

Il  Presidente

dott.  Vittorio  Farella