Il SudEst

Thursday
Nov 21st
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Attualità Attualità MEI25 Il Meeting delle etichette indipendente dai grandi numeri

MEI25 Il Meeting delle etichette indipendente dai grandi numeri

Email Stampa PDF

di SARA LAURICELLA

Chiude con successo da record di affluenza, circa 30.000 visitatori, e di gradimento la 25ma edizione del MEI – Meeting degli indipendenti che si è svolta a Faenza tra il 4 ed il 6 di ottobre 2019. Protagoniste assolute le cantautrici che vincono praticamente di tutto: la sarda e delicatissima Chiara Effe vince al Teatro Masini il primo posto del “Premio dei Premi” seguita da Francesca Incudine al secondo posto e Micaela Tempesta al terzo, sullo stesso palco premiate anche Ginevra De Marco e Cristina Donà per il tour del loro progetto, Margherita Zanin e Irene Ghiotto. Ma anche le band femminili si sono prese le loro belle soddisfazioni nella giornata di domenica il Mei Superstage ha messo sul podio le Abc Positive +, mentre a Greta è stato assegnato il Premio per il miglior videoclip emergente dell’anno. Protagonisti nelle splendide sale comunali i Marlene Kunz che hanno ricevuto il Premio Ciampi per i 30 anni di carriera, mentre sul palco centrale ai Negrita è andato il  Premio Rai Radio Live, a Morgan il Premio Mei alla Carriera, a Fulminacci sia il premio “MEI – Exitwell come miglior esordio indipendente dell’anno” ed il “PIVI”, Premio Italiano Videoclip Indipendente, mentre a Tredici Pietro è andato il Premio Hip Hop Mei. Ritornando sul palco del Teatro Masini Riccardo Sinigallia ha ricevuto il “Premio per il miglior album del 2018”, e Giovanni Truppi ha avuto il “Premio PIMI come miglior artista indipendente”. Ma importanti ed interessanti anche gli incontri formativi tra cui il Forum del Giornalismo Musicale, ideato ed organizzato da Enrico De Regibus, e con grandi rappresentanti della critica musicale pronti a dare consigli ed indicazioni su come affrontare questo delicato mestiere, a cui spesso vengono affidate le sorti di giovani talenti, nonché l’Internazional Digital Day a cura di Stefano Negrin e Giordano Sangiorgi, sponsorizzato da Merlin Network e con il supporto di WIN, Impala e Nuovo Imaie, in cui operatori del settore, associazioni, produttori, artisti e promoter hanno potuto vagliare le nuove possibilità del mondo musicale che si approccia, sempre più fortemente ed esclusivamente, al digitale. Tanti gli accordi stretti in questi frenetici giorni di confronto e stesura di nuove strategie, tanta la musica e le esibizioni live, anche durante la Notte Bianca in diversi locali della città, tante le prospettive aperte e tanti i confronti ed i riconoscimenti anche a tutto il settore della divulgazione quali radio, webzine, riviste e realtà affini. E poi un patto “curioso” tra il SILB (Sindacato Italiano Locali da Ballo) e il MEI per l’ingresso della musica indipendente ed emergente anche nelle discoteche, da sempre dedite all’industria del commerciale. Mei25 una rassegna che ha festeggiato alla grande  i suoi 25 anni, momento di valutazioni e di svolta, di tradizione ed innovazione per un’industria, quella musicale,  sempre più soffocata dai grandi nomi e, di conseguenza, con la necessità di affidare al mondo dell’indipendente la vera innovazione musicale scevra dalle logiche commerciali. E, per chiudere con le parole del patron Giordano Sangiorgi “Grazie a tutti! Stiamo già lavorando per il prossimo MEI”.