Il SudEst

Thursday
Sep 20th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Attualità Attualità Weissmuller, da campione olimpico a interprete di Tarzan

Weissmuller, da campione olimpico a interprete di Tarzan

Email Stampa PDF

di MARIO GIANFRATE

E’ dalla penna di Edgar Rice Burroughs  che nasce uno dei personaggi molto amati dalle passate generazioni: Tarzan, l’”uomo scimmia”, eroe romantico che vive nella giungla. Nelle sue avventure avrà sempre accanto Cheeta – Cita -  una scimmietta e l’inseparabile Jane.


Saranno diversi a interpretare il ruolo di Tarzan ma, su tutti, emerge sicuramente Johnny Weissmuller, uno tra i più forti nuotatori di tutti i tempi. La sua specialità è il crawl. Alle Olimpiadi di Parigi del 1924, conquista tre medaglie: l’oro nei 100 stile libero – è il primo a percorrere la distanza in meno di un minuto (59 secondi, per l’esattezza)  e nella staffetta 4x200; una di bronzo con la squadra di pallavolo statunitense.

In otto anni – dal 1921 al 1928 – vincerà tutte le gare di stile libero sulla distanza compresa tra i 100 e i 400 metri, aggiudicandosi 31 titoli nazionali e polverizzando numerosi record mondiali.

Quando il regista Wood Van Dyke, si ritrova davanti questo ragazzone alto 1,90, dall’aria un po’ stupidotta, capisce subito che il ruolo di Tarzan è adatto a lui, gli calza perfettamente. E, difatti, Weissmuller aderisce perfettamente al personaggio rendendolo credibile.

Divo affermato e seguito dal pubblico, conduce però una vita sregolata: si sposerà sei volte, e per sei volte divorzierà, dilapidando, in breve, i due milioni di dollari guadagnati con i suoi film.