Il SudEst

Saturday
Jul 21st
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Attualità Attualità Ciao “Picchiatello” ... Con te va via uno degli ultimi pezzi del buon cinema

Ciao “Picchiatello” ... Con te va via uno degli ultimi pezzi del buon cinema

Email Stampa PDF

 


di SARA LAURICELLA

Ed adesso saranno gli angeli a ridere a crepapelle per le tue folli gag.

 

 

Jerry Lewis il “Picchiatello” del cinema americano è “volato” alla non certo tenera età di 91 anni, eppur sempre pochi per chi ha goduto della sua comicità. Jerry, attore e portatore sano di ilarità per decenni, anche durante i primi anni in cui le varie problematiche di salute lo hanno allontanato dalle scene, era nato in America ma da genitori russi di origina ebraica entrambi artisti girovaghi che alimentarono il carattere turbolento del piccolo Jerry. Dopo varie città, scuole, piccoli lavori (nel periodo in cui faceva da maschera in un cinema pare intrattenesse gli spettatori con dei suoi sketck) e tournee teatrali inizia a prendere forma il personaggio che tutti ricordiamo. E pare sia stato proprio durante una serata teatrale che Jerry invitò, quello che fino ad allora era solo un amico, a fare un pezzo con lui e da quel momento del 1946 iniziò la sua collaborazione con Dean Martin ed il susseguirsi di film e risate per dieci anni. La coppia di attori hanno fatto il giro dei grandi schermi di tutto il mondo per poi entrare, con l’avvento della televisione, nelle case di tutti. La produzione li fece separare nel 1956 e Jerry continuò la sua carriera sempre in auge con vari film, interpretazioni, ma anche facendo il regista, il produttore e, per un periodo si dedicò anche alla carriera musicale. Fu anche insegnante e precursore di nuove tecniche di regia: insomma un folle, giocoso e visionario ma anche un maestro, un saggio ed un anticipatore. Fece sentire la sua presenza anche nel sociale e partecipò e promosse varie iniziative benefiche come "The Jerry Lewis MDA Labor Day Telethon" e la fondazione della “Casa della Risata” (House of Laughter) dedicata ai bimbi e giovani ammalati o traumatizzati. Nell’83 tornò a recitare con Robert De Niro in “Re per una notte” con la regia di Martin Scorsese, e chiuse la sua carriera con il Leone d’Oro alla carriera che gli fu consegnato nel 1999 a Venezia. La vita personale è stata fortemente riempita da tre famiglie …. Ma a noi interessa il Jerry artista ed il periodo storico, che con lui, si chiude. Ciao Picchiatello… divertiti lassù.