Il SudEst

Thursday
Nov 15th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Attualità Consumatori “Vivere la Puglia”… Sagre, mostre, fiere e tanti appuntamenti da non perdere

“Vivere la Puglia”… Sagre, mostre, fiere e tanti appuntamenti da non perdere

Email Stampa PDF

di ANGELICA LABIANCA

In giro per la Puglia, diversi e interessanti appuntamenti per arricchire il nostro bagaglio culturale e deliziare i nostri sensi.


  • Ostuni, COME NELLE FAVOLE nella città Bianca

Sabato 3 novembre, ore 19

C’era una volta, anzi ci sarà molto presto. 
Per la precisione, il 3 e 4 novembre, le storie più belle mai raccontate prenderanno vita tra i vicoli della Città Bianca, in occasione dell’evento più atteso dell’autunno 2018: “Come nelle Favole”.
Il grande festival delle arti di strada, patrocinato dal Comune di Ostuni e organizzato dall’Associazione 
Smile, prenderà il via sabato 3 novembre con la parata degli artisti che partiranno da Corso Vittorio Emanuele alle 20.30, mentre la domenica l’appuntamento sarà anticipato alle 17.30 e si concluderà nella via dello shopping: viale Pola, pronta a proporre novità ed occasioni. Entrambi i giorni la parata sarà arricchita dalla presenza della QuattroperQuattro Street Band. Un’esplosione di energia a ritmo funky, jazz, blues e soul
fanno di questi sedici musicisti una delle bande più spettacolari del Sud Italia, in grado di travolgere e contagiare di allegria grandi e piccoli in uno spirito di festa e condivisione.
A mischiare il sogno con la realtà ci penseranno performers di alto livello, a cominciare dal Circo dis tratto, maestro dell’arte circense che catturerà lo sguardo dei passanti con i suoi strabilianti numeri di giocoleria, tra palline, clave, sciabole e cappelli. Avvolto in un’atmosfera in perfetto stile “Circo nero” sarà invece lo spettacolo offerto da Dely De Marzo, artista poliedrico e versatile, noto per le sue fiammeggianti evoluzioni, pronte ad estasiare il pubblico a colpi di fontane di fuoco, pioggia di gocce infuocate, scintille strabilianti. L’angolo musicale sarà a cura del chitarrista barese Roby Otel, contraddistinto da uno stile 
musicale emozionante ed unico con cui amalgama perfettamente ritmi rumba e Nuevo flamenco, mentre nel silenzio più assoluto Junko il mimo ritaglierà lo spazio per le sue incursioni, raccontando storie senza 
proferire una sola parola. I “Sospiri di Bolle” prenderanno il volo nell’interessante laboratorio creativo curato dalla bravissima Fiocchettina: un incanto per gli occhi dei più piccoli che avranno la possibilità di 
conoscere tutti i trucchi per ottenere bolle di sapone perfette, di ogni forma e dimensione, da qualsiasi materiale da riciclo. Ospite atteso della giornata sarà anche Alessandro Colazzo, campione del freestyle di calcio, protagonista del video ufficiale dell’U.S. Lecce e “corteggiato” da numerosi brand italiani, noto per essersi esibito nel pre-partita di Roma-Milan allo Stadio Olimpico.
Domenica 4 novembre, nella Villa Comunale S. Pertini il divertimento comincerà già in mattinata con i gonfiabili giganti e in compagnia dell’Associazione Teste di Legno, che metterà in campo la propria maestria per 
coinvolgere i bambini in un simpatico workshop ricreativo, in cu diventeranno inconsapevolmente complici ed attori di un'improvvisazione teatrale. Un festival di questa portata non poteva di certo lasciare a bocca asciutta i visitatori più golosi, infatti, oltre alla creazione da parte di bar e ristoranti della città bianca di degustazioni "da favola" per accogliere in allegria i visitatori. Inoltre, un'area food sarà allestita in Villa Comunale S. Pertini, mentre in Corso Cavour sarà lasciato al mercatino dell’artigianato che metterà in vetrina prodotti di eccellenza e assoluta qualità.
Per una buona riuscita dell’evento, al fine di garantire sicurezza e ordine pubblico, si rivelerà indispensabile la presenza dei volontari dell’U.N.A.C. (Unione Nazionale Arma dei Carabinieri) di Taranto.

“Come nelle Favole” si preannuncia l’ennesimo colpo vincente messo a segno dall’Associazione Smile con la direzione artistica diManuel Manfuso che, dopo i successi registrati con lo Smile Circus, Borgo Infuocato, Magic Christmas, ecc, continua il suo giro per la Puglia e il prossimo 17 novembre farà tappa a Locorotondo per l’attesissima “Notte di Giganti”.


“Come nelle Favole” 
Ostuni
Sabato ore 20:00
Domenica 17:00
Ingresso libero
Associazione Smile 
Manuel Manfuso
324.8679062 
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

A cura dell'Associazione Smile - Organizzazione & Gestione Eventi & Smile CircuS - il Circo del Sorriso
Con il patrocinio del Comune di Ostuni - Turismo e Cultura 

Info: 324.8679062

  • Bitonto, Programma settimanale della Libreria del Teatro

Dal 31 ottobre al 10 novembre

Presso il Torrione Angioino di Bitonto

Il giorno dei morti per celebrare la vita IX edizione

Per il nono anno consecutivo a Bitonto, l’Associazione messicana El Zottano e Gallery-Atelier Casa Mexicana insieme al comune di Bitonto presentano ‘Il giorno dei morti per celebrare la Vita’, un’opera installazione a cura di Yanira Delgado Altamirano e Armand Soppi.

In Messico la Festività dei Morti rappresenta una commemorazione in cui concorrono in ugual maniera la tradizione precolombiana e la religione cattolica. La festa è tutta per i morti e le loro anime che tornano; ed è proprio l’incontro delle culture italiana e messicana che il Torrione Angioino intende celebrare con un programma speciale per il 31 ottobre e 1 novembre 2018 e una mostra collettiva internazionale con più di 90 partecipanti, tra pitture, installazione, fotografia, performance, musica dal vivo e poesie, tutti in un programma molto ricco, al Torrione Angioino di Bitonto.

La preparazione al distacco, l’esorcismo della paura, la beffa del destino, la parodia della morte. Una festa avvolgente, satura, esplosiva, senza sbavature, carnale nella spiritualità, irriverente nella solennità. Una vitalità che scongiura la tristezza e rompe i margini dell’ascetismo cristiano. L’altare che unisce il ricordo della perdita alla gioia del ritrovamento in un rituale furiosamente dolorifico e furiosamente ardente di vita.

I messicani hanno nel sangue una capacità di sopravvivenza al dolore che li fa vivere costantemente in una cerniera tra la luce e l’oscurità, costantemente pronti ad onorare la morte per cantare la vita. Lara Carbonara.

Nel 2003 il Giorno dei Morti celebrato in Messico è stato dichiarato dall’UNESCO “Capolavoro del Patrimonio Orale e Immateriale dell'Umanità”.

L’intervento artistico nasce dalla necessità della celebrazione del rituale intimo della memoria e della commemorazione, allestiranno insieme artisti invitati e associazioni presso gli spazi del Torrione Angioino installazioni di altari del ‘dia de los muertos’ per celebrare la vita ricordando il rito della morte.

INAUGURAZIONE 31 ottobre ore 19

info: 345 22 22 464 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

PARTICIPANTI

Pittura, fotografia e maschere:

- " Dal TLALOCAN al TZOMPANTLI (altar stilo messicano) Istallazione di Fernando Arellano e Andres Pedrero. Dalila Medina , Eduardo Alcantara. Collettiva di 28 teschi di carta pesta dipinti da Eric Rivera, Jorge Zamorano, Jaec, Eduardo Alcántara, Fernando Arellano, Dalila Medina, Mane Castellanos, Emiliano Zapata, Mario López, Amauri Esmarq, Xochitl Ordonez, Valerian del Mondo, Rene Germán de la Peña, Marilu Ake, Luisa Burro Ceballos, Lució Osorio, Lorena Sánchez de la Barquera, Liliana Galarza, Jorge Luís Torres Peña, Javier Hernández Hernández, Isidro Xilotl, Isaura Centurión, Carlos Hipólito Valencia, Bili Bala Paola, Atilano Caña, Ari Vazgue, Antonio Mendoza, Ángel Escudero, Alexander Tovar, Alejandro Méndez, Yazmin dela Rosa, Humberto Estrada, Guillermo Hernández Hernández,Tayde Subeldia, Ramón Briones e Mario M Ávila.

-Associazione della Plastica de Garza Garcia Nuevo Leon Messico19 dipinti della : Adela Inés, Adrián Edgar, Antonia Cantú,

Blanca Idalia López de Villarreal, Celina Gámez, Diana Aguirre,

Evalinda González, Fabiola Silva Drexel, Laura G. Morales, Laura Ramírez, Marcela Benavides, María Amelia Miranda, Martín Guadiana, Maru Leal, Myrna Garza, Olga Garza Sartorius, Patricia Patton, Thelma Elizondo, Valeria Vázquez.

- Maria Elena Rossiello installazione fotografica "Dia de muertos".

- Miriam Pasculli installazione fotografica "Tracce di Memorie"

- Catia Cavone pittura e installazione "Renacimiento".

INSTALLAZIONE E ALTARI:

- Altare dedicato ai defunti giornalisti con testi di Marino Pagano, istallazione artistica di Mane Castellanos.

- Maria Grazia Scarola Altare "Ovunque tu sia...Ti amiamo"

- Mimi Girasole Altare dedicato ai defunti innamorati "Verso te"

- Cecilia Mangini con una Installazione-altare "Il profumo del tempo"

- Dulce Ramirez animazione fotografica. "Io Frida"

- Giusy Patruno pittura e installazione "L'anima della foglia"

MUSICA e PERFORMANCE di ballo e poesie:

- Musica dal vivo con il Gruppo FLOR DE JADE della città di Aguascalientes MESSICO Fussión- Folk-JazzBlues: Cynthia Cázarez (Voce, Chitarra, Sax, Flauto Quena, Percussioni), Norma Angelica Ortiz Guzman (Voce, Chitarra, Tastiera), Thalía Cardona (violino, cori, percussioni). Mona Padilla (Guitar, Jarana, Voice, Percussions), Lyna López Amayo (batteria, percussioni, ukulele, voce), Hannah Tristan Tamayo (Basso, Chitarra elettrica).

- Gruppo PROGETTO VENERE Giuseppe Campanale e Giuliano Solazzo.

- Rosanna D'Abramo e Vito de Leo "Siamo nello stesso mondo" Poemetto poetico sonoro. 1 novembre ore 19:00 e 10 novembre ore 20:00. Torrione Angioino.

-- Carla Abbaticchio "Il canto della vita e della morte" serata poetica e musicale con FLOR DE JADE dal Messico. Domenica 4 novembre ore 19:00 Torrione Angioino.

- L'associazione A.iM.A. partecipa con un altare IL GIORNO DEI MORTI PER I CRISTIANI(Altare dedicato ai defunti dimenticati) Inoltre momento di danza e canto dal titolo RESURREZIONE a cura dell'associazione A.iM.A. Performance di chiusura 10 novembre ore 21:00 Torrione Angioino.

Ingresso libero! per tutte le età!

Sabato 3 e domenica 4 novembre

- A partire dalle 21.00 presso la Masseria Didattica Lama Balice (Via Burrone 14, Bitonto)

Cena con Delitto

Attori professionisti coinvolgeranno i presenti nel risolvere una trama intrigante nei nostri 2 appuntamenti con il DELITTO:

-Sabato 3 Novembre -ore 21.00- "CENA CON DELITTO"

-Domenica 4 Novembre-ore 13.00- "PRANZO CON DELITTO"

Scegliete il vostro appuntamento e partecipate a questo gioco teatrale interattivo associato ad una buona cucina targata Masseria “Lama Balice”.

Tra indizi, tracce e divertimento, come tanti “Sherlock Holmes”, vi appassionerete nella soluzione del caso. Verrà premiato il tavolo che riuscirà a svelare il mistero e scoprire il colpevole.

Teatro, convivialità e prelibatezze di stagione per vivere un'esperienza indimenticabile.

Vi aspettiamo in Via Burrone n. 14, Bitonto (BA).

Info e prenotazioni al numero: 334 9907558 / 366 8246998

La prenotazione è obbligatoria.

  • Bari, Lezioni Di Storia - Romanzi Nel Tempo

Dal 21 ottobre  al 9 dicembre

La finzione della letteratura può raccontare il vero quanto la storia? 

LEZIONI DI STORIA. ROMANZI NEL TEMPO - Teatro Petruzzelli di Bari dal 21 ottobre al 9 dicembre 2018, la domenica alle 11.00.

Sei incontri per raccontare i grandi eventi e il modo di vivere di un’epoca attraverso le pagine di romanzi che per generazioni hanno determinato i modi di pensare e di sentire fino ai nostri giorni, lasciando un segno indelebile nell’immaginario collettivo. 

PROGRAMMA

domenica 4 novembre 2018 - ore 11
NAPOLI: RACCONTARE IL MALE - DA "IL VENTRE DI NAPOLI" DI MATILDE SERAO A "GOMORRA" DI ROBERTO SAVIANO
Con Paolo Macry

Poche città al mondo sono state raccontate quanto Napoli. I suoi vizi e i suoi incanti, i suoi drammi e le sue speranze, i personaggi famosi o sconosciuti che hanno reso unica la sua storia. Grandi scrittori hanno narrato in modo suggestivo i mille volti della città in libri memorabili: così è anche per Napoli come icona del degrado, della violenza, della criminalità organizzata, nelle pagine di due bestseller che, a distanza di oltre un secolo l’uno dall’altro, hanno raccontato il lato oscuro della solarità partenopea.
Paolo Macry ha insegnato Storia contemporanea all’Università Federico II di Napoli

domenica 18 novembre 2018 - ore 11
IL DISFACIMENTO DELL’OCCIDENTE - A PARTIRE DA "TROPICO DEL CANCRO" DI HENRY MILLER
Con Emilio Gentile

“Ci saranno ancora calamità, ancora morte, disperazione. Non c’è il minimo indizio di cambiamento. Il cancro del tempo ci divora. I nostri eroi si sono uccisi o si uccidono … Non ho soldi, né risorse, né speranze. Sono l’uomo più felice del mondo”. Inizia così il romanzo autobiografico Tropico del Cancro di Henry Miller, un americano a Parigi, pubblicato in Francia nel 1934. Giudicato un’oscena pornografia, fece subito scalpore e per quasi trent’anni fu vietato fuori della Francia. Divenne un caso letterario mondiale: scandaloso Miller non lo era perché narratore osceno, ma perché si definiva un uomo felice mentre narrava lo sfacelo di una civiltà. 
Emilio Gentile è professore emerito dell’Università di Roma La Sapienza

domenica 25 novembre 2018 - ore 11
LA SCOPERTA DEL SUD - A PARTIRE DA "CRISTO SI È FERMATO A EBOLI" DI CARLO LEVI
Con Oscar Iarussi

Il viaggio nell'altrove e nell'ignoto di un giovane medico ed artista antifascista che, esiliato dal regime in una terra desolata, scopre "la storia fuori della storia". Levi racconterà l'esperienza anni dopo, mentre l'Italia è in piena guerra. La dimensione magica, la rassegnazione contadina ma anche il riscatto di "tutte le Lucanie del mondo" fanno di questo memoriale, apparso nel 1945 e subito tradotto in molte lingue, un romanzo di formazione ardente nel corso del tempo. Fino a noi, perché il Sud è in gran parte ancora da scoprire. 
Oscar Iarussi è giornalista della “Gazzetta del Mezzogiorno”

domenica 9 dicembre 2018 - ore 11
LA MAFIA AMERICANA - A PARTIRE DA "IL PADRINO" DI MARIO PUZO
Con Salvatore Lupo

I mafiosi si richiamano al senso dell’onore, all’amicizia, a regole giuste intese a evitare la violenza e a mantenere la pace, in particolare rivolgendosi a quanti vogliono convincere che la mafia non li minaccia, ma al contrario li protegge. Una mitologia fascinosa che non vive solo nella fiction: nella storia delle due mafie -siciliana e americana- abbiamo criminali che si modellano sull’immagine del patriarca all’antica, intellettuali che li dipingono come tali e mafiosi che traggono da queste rappresentazioni modelli utili per legittimarsi.
Salvatore Lupo insegna Storia contemporanea all’Università di Palermo

Tutte le lezioni saranno introdotte da Annamaria Minunno

INFO BIGLIETTI

PREZZI
Posto numerato (PLATEA, I E II ORDINE) 
Intero € 12 / Ridotto € 10
Abbonamento: Intero € 60 / Ridotto € 50

Posto unico (A PARTIRE DAL III ORDINE) 
Intero € 7 / Ridotto € 5
Abbonamento: Intero € 35, Ridotto € 25

RIDUZIONI: 
- Under 26
- Over 65
- Possessori Carta Fedeltà della Laterza libreria

ACQUISTO: 
- Botteghino del Teatro Petruzzelli - Corso Cavour n. 6 - dal lunedì al sabato dalle ore 11:00 alle ore 19:00.
Vendita nei giorni degli incontri a partire dalle ore 10:00.
- On-line: www.bookingshow.it

PREVENDITA: 
Solo abbonamenti da venerdì 21 settembre a sabato 29 settembre.
Prevendita generale da lunedì 1 ottobre.

Infoline: 080 9752 810 
E-mail    Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

  • Bari, Visita Gratuita Castello Svevo

Domenica 4 novembre, ore 8.30

Il Castello di Bari, storicamente attribuito a Ruggero II il Normanno, sorge nel 1131 su preesistenti strutture abitative bizantine. Tra il 1233 e il 1240, Federico II di Svevia recupera all'uso l’impianto normanno danneggiato dal duro intervento di Guglielmo il Malo che, nel 1156, si era imposto con la forza alla popolazione barese, restia ad accogliere il nuovo dominatore. Il nucleo normanno-svevo è a pianta trapezoidale, con una corte centrale e quattro alte torri angolari fortemente bugnate. Superando la torre S-O, detta dei Minorenni per averne ospitato la sezione carceraria nel XIX secolo, si incontra l’ingresso originale, il portale federiciano. Con la sua doppia ghiera a sesto acuto, con conci popolati da personaggi della mitologia classica e nordica, il portale federiciano è il manifesto del potere imperiale: nel concio in chiave, un leoncino fra gli artigli di un’aquila, simbolo ricorrente nell’architettura federiciana.

ORARI:
Domenica 8.30-18.30 

Prenotazione: Nessuna 

INGRESSO GRATUITO

Piazza Federico II di Svevia

  • Altamura, Cabaret Sacco & Vanzetti al Teatro Mercadante

Venerdì 9 novembre, ore 21

Primo spettacolo della stagione di prosa del Teatro Mercadante di Altamura.
Venerdì 9, Sabato 10 Novembre - ore 20,30
Domenica 11 Novembre - ore 17,30

CABARET SACCO & VANZETTI
da Michele Santeramo
ideazione e regia Gianpiero Borgia
con Raffaele Braia e Valerio Tambone
scene Vincenzo Mascoli
musiche Roberta Carrieri e Francesco Maria Crudele (Papaceccio MMC)


"Cabaret Sacco & Vanzetti" racconta la vicenda di due migranti, due famosi migranti italiani: Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, appunto. 
La storia, narrata attraverso una rielaborazione drammaturgica che vede in scena due attori impegnati a raccontare gli scontri, l’amicizia e i sette anni di carcere di questi due migranti, è il mito di due umili, consegnati alla storia come eroi moderni: condannati alla sedia elettrica per un crimine che non avevano commesso, il processo divenne politico e paradigma dell’ingiustizia. 
Cabaret Sacco e Vanzetti è uno spettacolo che coniuga musica e prosa, poesia e biopic, dramma didattico e musical, azione e narrazione, muovendosi con grande agio tra un genere e l’altro, in una miscela esplosiva che sorprende e istruisce, diverte e fa riflettere.
#emozioni #weareinpuglia #teatromercadante #teatromercadantealtamura

Info e prevendite:
BOX OFFICE DEL TEATRO MERCADANTE 
Via dei Mille, 159 – tel. 080 3101222 
Altamura (Ba)
www.teatromercadante.com

In foto: Ostuni (Br)