Il SudEst

Tuesday
Jun 19th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Archivio articoli

Corsivi e Corrosivi

Email Stampa PDF

 

BORDELLO ITALIANO

COCHISE

Ruby, Sara, Noemi… Sono solo alcune delle ragazzine a cui la vita ha rubato le emozioni dell’adolescenza, costringendole ad una vita grama, fatta di sacrifici e rinunzie.

Ruby, benché finta nipote di Mubarak, fa venire in mente la piccola fiammiferaia di Andersen, che, per riscaldarsi dal gelo della strada innevata, accende gli zolfanelli. Una mano benigna, nel caso della malnutrita marocchina, l’ha tolta dal freddo, offrendole un misero pasto a base di caviale e champagne e una coperta calda. Molto calda! Tra qualche anno la vedremo in Parlamento!

E Sara… il destino cinico e baro – come direbbe Saragat – l'ha posta di fronte ad una drammatica alternativa: o fare come fan tutte, come lei sostiene, o fare la precaria a vita. Naturalmente ha scelto la prima strada. Sara è anche laureata. Alla “Bocconi” di Milano. E’ una bocconiana, come ha detto Vittorio Zucconi in una trasmissione radiofonica. Tra qualche anno la vedremo in Parlamento!

E Noemi? L’ingenua Noemi che si rivolge al Silvio con un “papi”?

Nessun riferimento al Papa. Lui non si interessa a queste cose.

Tra qualche anno, anche Noemi vedremo in Parlamento!