Il SudEst

Saturday
Jan 20th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Archivio articoli

Corsivi e Corrosivi

Email Stampa PDF

 

TOTO'

di COCHISE

C’è una scena in “Totò sceicco” dove l’attore napoletano mostra e sottrae al tentativo di presa di un nutrito nugolo di belle ragazze arabe che affollano l’harem, un fazzoletto di seta azzurra – si suppone, perché il film è in bianco e nero -; a chi lo sceicco lo lascerà afferrare, la attende una lunga, appassionata notte d’amore tra le lenzuola domestiche.

La stessa scena si sarà svolta a ripetizione a Palazzo Grazioli, dove s’immagina il Premier agitare il fazzoletto conteso da attraenti e discinte ragazze della Cooperativa Sociale dell’Olgettina, anelanti di godere del favore del baldo donnaiuolo al quale concedere il proprio corpo. In cambio di amore, affetto e qualche assegno con cifre da capogiro.

“Povera Italia”, ha titolato il prestigioso “The Economist”. Poveri italiani, aggiungeremmo, costretti a essere derisi dal mondo per le acrobazie amatorie, un po’ patetiche e un po’ senili, del suo rappresentante. Poveracci quei portaborse, quelle veline e quelle escort che gli fanno da corollario in Parlamento, costretti a difendere, indecorosamente, il loro capo.