Il SudEst

Tuesday
Nov 19th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Archivio articoli

Cara Emma Marrone

Email Stampa PDF

di CARMELA BLANDINI

Cara Emma Marrone,

tu non mi conosci ma il fatto che stai male e la parte peggiore degli italiani ti insulta mi dispiace veramente.


Io so cosa stai provando, sto vivendo vicino ad una persona che ha la tua stessa malattia, una persona che è tutta la mia vita. Io so che è una brutta malattia e bisogna affrontarla giorno per giorno. Non pensare al domani, pensa sempre all’oggi.  Ogni giorno c’è un nuovo problema da scavalcare, tu affronta gli ostacoli uno alla volta. La terapia fa stare molto male, specialmente all’inizio, poi piano piano il tuo corpo la sopporterà sempre meglio. Ci sono medicine adatte per aiutarti con tutti gli effetti collaterali, anche i più strani, prendile, tienile in casa, ti daranno aiuto e sicurezza. Naturalmente devi sceglierti il medico di cui ti fidi di più, non è facile sceglierlo, ma c’è un modo per capire quello che va meglio per te. Quello giusto è quello che ti dirà la verità guardandoti negli occhi con un po’ di tristezza e un piccolo, quasi invisibile, sorriso di incoraggiamento, e ti darà il suo numero di cellulare, e potrai chiamarlo ogni volta che starai male. Se ti risponderà e ti darà aiuto, allora è il medico giusto.

La vita che viviamo è sempre una sorpresa, noi stessi siamo una sorpresa per questo mondo, le sorprese sia belle che brutte fanno parte della nostra vita e non possiamo evitarle. Ma tu devi essere forte, devi pensare positivo, devi convincerti che puoi sopportare se tu lo vuoi. Se vuoi riprendere a fare quello che facevi prima, fallo, ogni volta che stai un po’ meglio torna alle tue abitudini. Restare aggrappati alla vita è la cura principale per sconfiggere il mostro. Non lasciarlo vincere, non dargli tregua, non lasciarti spaventare troppo, ripeti a te stessa che hai da fare, hai da vivere, hai da gioire ancora per tante cose.

Non leggere quello che scrivono le persone cattive, quelle che non ti capiscono e quelle che ti fanno spaventare. Quella gente non capisce la grande importanza che hanno le donne per la vita del mondo.

Gli esseri umani spendono la loro meschinità solo perché è gratis, se dovessero pagarla sarebbero migliori.

Guarda le immagini e le foto più belle della tua vita, del mondo, dei fiori, delle cose che ti piacciono di più. Inizia a collezionare qualcosa che ti interessa, qualunque cosa, matite, libri, cartoline, francobolli, mollette per i capelli, qualunque cosa ti venga in mente va bene per distrarti quando stai meglio. Forse preferisci la musica e allora ascolta tanta, tantissima musica, ti farà bene, ne sono sicura.

Tu non mi conosci ma io immagino come ti senti e ti auguro una lunga bellissima vita.