Il SudEst

Sunday
Aug 09th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Ambiente Ambiente La musica popolare di Fabulanova Folk Ensemble a Molfetta

La musica popolare di Fabulanova Folk Ensemble a Molfetta

Email Stampa PDF

di MARIA DEL ROSSO

Successo per il concerto di Fabulanova Folk Ensemble che ha animato la festa di San Corrado nella suggestiva piazzetta antistante il Duomo.

 

 

 

 

L’ evento è stato organizzato dal Comitato Feste Patronali di Molfetta e la direzione artistica è stata affidata a Vincenzo de Pinto con la partecipazione di musicisti e danzatori delle terre di Puglia.

Sul palco  si sono esibiti Federico Ancona ai flauti, Gianfranco Rongo all’ organetto, Elisabetta Puliero alla voce e Alberto Modugno al tamburo.

Il live è stato impreziosito dalla performance delle  danzatrici di pizzica pizzica, M.Helena de Pinto e Paoletta Marzocca che hanno portato bravura,  gioia ed entusiasmo tra il pubblico invitando gli spettatori a lasciarsi trasportare dall’ affascinante musica  del Sud Italia che ogni anno conquista sempre piu’ curiosi e personaggi famosi come  la cantante Madonna e tante altre star giungono in Puglia per vivere delle tradizioni popolari.

L’ Ensemble Fabulanova nasce nell’ anno 2010 con l’ obiettivo di far conoscere nelle piazze e nei locali la musica delle nostre terre che negli ultimi anni si sta affermando oltre i nostri confini ma anche all’ estero.

La gioia dello stare insieme che trasmette in musica l’ ensemble ricorda le serate che i nostri nonni trascorrevano nell’ aia dopo una lunga giornata di lavoro nei campi tra castagnette e tamburelli, accompagnati da un buon calice di vino.

Fabulanova da sempre coinvolge il pubblico con musiche che sono il risultato di un lungo percorso di studio delle tradizioni orali coreutiche della Terra di Bari e di altre aree del Mezzogiorno come la terra salentina e del Gargano.

Pizziche, tarantelle, tammurriate,  quadriglie e canti d’ amore caratterizzano il percorso artistico di Fabulanova. Il concerto ha proposto i brani della tradizione popolare come “Bella ci dormi”, la pizzica di San Vito che fa parte della musica popolare di San Vito dei Normanni  e “Santu Paulu meu de Galatina”, il Santo   guariva le tarantate  nella cappella di San Paolo. Le donne pizzicate dal morso della tarantola nelle campagne  venivano portate sui carretti e grazie all’ intercessione del Santo, all’ acqua del pozzo e alla musica caratterizzata dal ritmo incalzante del tamburo ritornavano alla normalità  della vita quotidiana.

E poi non è mancato l’ omaggio alla tradizione del Gargano con la sua tarantella, è una canzone d’ amore tradizionale, in realtà è un sonetto nelle forme di tarantella lenta, nella tonalità minore, alla montanara, originaria del paese di Monte Sant’ Angelo.

Per poi giungere in terra di Bari con il canto barese in onore di San Nicola, “Sanda Necole va pe mare”.

Il concerto si è concluso con Kali Nifta, è una serenata grika molto conosciuta nel profondo Sud della Puglia, nella Grecìa Salentina.

Il testo è stato composto dal poeta calimerese Vito Domenico Palumbo, è una struggente serenata d’ amore di un innamorato che vive in una situazione di profonda sofferenza per un amore non corrisposto ma porterà sempre nel suo cuore la donna tanto desiderata.

Il brano è stato eseguito da molti musicisti  con  arrangiamenti jazz, folk e soul sui palchi prestigiosi nazionali e internazionali. Kali Nifta chiude ogni anno il concerto de “La Notte della Taranta” a Melpignano, il festival  di folk music piu’ affermato d’ Europa.

Il prossimo live di Fabulanova “La Notte della pizzica” è previsto per il 19 luglio presso il Trullo Beach a Molfetta.

La foto è del fotografo Vincenzo de Pinto.